Sigaretta elettronica contiene nicotina come quella tradizionale

La nicotina, a prescindere da come viene assunta, crea in ogni caso dipendenza.

Se qualche anno fa è stato boom della sigaretta elettronica, che avrebbe dovuto aiutare molti a smettere con le tanto nocive sigarette tradizionali, ora pare che anche le elettroniche creino dipendenza, proprio alla pari di quelle che dovevano aiutare ad eliminare.

La sigaretta elettronica non sarebbe poi così innocua come molti pensano: l’assunzione di nicotina e la dipendenza sarebbero infatti analoghe a quelle da fumo normale, con un effetto ansiogeno se non addirittura maggiore.

Un gruppo di ricercatori coordinati da Cecilia Gotti, Istituto di neuroscienze del Consiglio nazionale delle ricerche (In-Cnr), Francesco Clementi, di In-Cnr e Università Statale di Milano, e da Mariaelvina Sala, Università Statale di Milano, in collaborazione con Michele Zoli dell’Università di Modena e Reggio Emilia, ha confrontato gli effetti dell’inalazione del fumo di tabacco con quelli dei vapori di nicotina da sigaretta elettronica ed è così arrivata ai risultato sovra esposti.

I ricercatori sottolineano inoltre che le sostanze aggiunte nel vapore di nicotina delle sigarette elettroniche non sono note né codificate e che sarebbe pertanto necessario predisporre regole e controlli, affinché le sigarette elettroniche rappresentino una vera alternativa al fumo di sigaretta convenzionale piuttosto che un pericolo ancora ignoto.

Next Post

Oggi lo sciopero generale del personale medico

Come annunciato, oggi, mercoledì 16 dicembre, il personale medico di tutta Italia incrocia le braccia, per uno sciopero generale proclamato da tutte le sigle sindacali. Negli ospedali funzioneranno solo le sale operatorie dell’emergenza, mentre ambulatori e centri distrettuali rinvieranno le visite di un giorno: anche i pazienti in attesa di […]