Sindrome di Duncan, speranza di una nuova cura

È una delle malattie che più spaventa le mamme, perché nei bambini ha un tasso di mortalità molto alto, e per questo ogni nuovo tentativo di trovare una cura è accolto con entusiasmo.

Questa sindrome, generalmente asintomatica, si manifesta con una mononucleosi infettiva fulminante scatenata dal diffuso virus di Epstein-Barr (EBV), appartenente alla famiglia degli herpes virus.

Quando i bambini con sindrome di Duncan entrano in contatto con il virus sviluppano una mononucleosi infettiva grave che provoca una reazione immunitaria a danno di organi quali fegato, milza, midollo osseo e cervello. In alcuni casi la mononucleosi può risultare mortale in altri puo evolvere in tumori a danno delle cellule linfatiche.

Un gruppo di ricerca internazionale ha scoperto una possibile strategia terapeutica per questa malattia genetica rara: o ricercatori, in particolare, hanno individuato un nuovo bersaglio molecolare dal nome ”DGKa” e hanno dimostrato in modelli animali che attraverso l’inibizione della sua attività è possibile bloccare la malattia. Obiettivo futuro sarà sviluppare nuovi farmaci la cui efficacia potrà essere valutata in studi pre-clinici per avviare studi clinici di fase 1.

Potrebbero interessarti

Sindrome da spogliatoio in aumento gli interventi al pene

L’imbarazzo da spogliatoio, quella che oggi viene definita la “sindrome da spogliatoio”…

Donatori di sperma, meglio i timidi ed introversi

Anche la medicina nell’ambito della fecondazione in vitro, effettua una selezione dei…