Smartphone perso? le ultime app per ritrovarlo
Smartphone perso le ultime app per ritrovarlo

Le ultime statistiche ci dicono che al mondo sono presenti una quantità notevole di dispositivi mobili, in particolar modo di smartphone e tablet.

Ma uno dei problemi più grossi che può colpirci quando viviamo in simbiosi con il nostro smartphone, è trovarci improvvisamente senza di esso, quindi o dopo aver subito un furto oppure se in realtà abbiamo perso il nostro dispositivo.

Sappiamo benissimo che gli smartphone sono dotati di GPS e quindi di sistema di geolocalizzazione, ma come possiamo possiamo procedere in caso di furto o di smarrimento del nostro dispositivo? Molto semplice.

Abbiamo diverse opportunità, soprattutto nei dispositivi di ultima generazione, siano essi con sistema operativo iOS o Android, partiamo dall’iPhone della Apple, in questo caso possiamo avvalerci di una funzione molto interessante se non indispensabile: Trova il mio iPhone.

Con Trova il mio iPhone, abbiamo la possibilità di rintracciare il nostro dispositivo disperso, è possibile accedere a questa funzione, attraverso il servizio iCloud da computer desktop o notebook oppure in mancanza, installare la app su un altro dispositivo della Apple.

Accediamo al servizio iCloud e all’opzione Trova il mio iPhone e da qui possiamo visualizzare una mappa dove si vedrà un cerchietto che ci indicherà dove si trova il nostro dispositivo, nel caso questo sia verde vuol dire che il dispositivo è acceso e si trova proprio in quella posizione nel momento in cui stiamo visionando la mappa.

Se il cerchietto dovesse essere grigio, abbiamo in pratica l’ultima posizione utile del nostro dispositivo prima che questo sia stato effettivamente spento da chiunque l’abbia trovato, inoltre se il dispositivo fosse ancora acceso, e quindi con cerchietto verde, è possibile aggiornare di volta in volta la posizione per capire gli spostamenti.

Ma abbiamo anche altre possibilità ad esempio far squillare l’iphone oppure bloccarlo con un messaggio fisso sul display che riporta il numero a cui fare riferimento per contattare il proprietario, inoltre è possibile anche inizializzare il dispositivo e cancellare tutte le nostre informazioni private ma contemporaneamente non perdere la geolocalizzaizone.

Per quanto riguarda dispositivi Android troveremo un’opzione simile entrando nel nostro account Google, attraverso l’opzione Sicurezza e poi Gestione dispositivi Android e successivamente cliccare sulla localizzazione del proprio dispositivo da remoto.

Anche in questo caso possiamo farlo da pc desktop oppure da altro dispositivo scaricando l’app Gestione dispositivi Android, ovviamente accederemo con le nostre credenziali dell’account Google, in questo caso il cerchietto per rilevare il dispositivo sarà di colore viola.

Le funzioni disponibili per dispositivi Android seguono quelle dell’iPhone, ovvero la possibilità di localizzarlo, di farlo squillare o di resettarlo per cancellare tutti i contenuti presenti nello smartphone, tranne quelli di eventuali schede di memoria esterne.

Loading...
Potrebbero interessarti

Pianeta 9, un pianeta colosso ai bordi del sistema solare?

Forse c’è un pianeta colosso ai bordi del sistema solare: Pianeta 9.…

Google sa anche quanta energia solare potranno produrre i nostri tetti

Per ora disponibile sono nella Bay Area di San Francisco, a Fresno…