Stefania Nobile: lotto da anni per un problema fisico

Dopo aver finito di scontare la loro pena, Wanna Marchi e sua figlia Stefania Nobile sono ora due donne libere, due donne che stanno cercando di ricostruire la loro vita dopo la reclusione, due donne che per loro stessa ammissione non disdegnano l’idea di poter un giorno tornare in televisione.

Maurizio Costanzo ha dato alle due donne la possibilità di raccontare e raccontarsi, e nel corso del Maurizio Costanzo Show la più giovane delle due ex tele imbonitrici ha raccontato della sua malattia, l’artrite reumatoide: “Faccio i conti con questa malattia da anni. Non è molto conosciuta ma, purtroppo, se n’è parlato molto di recente”, spiega in tv.

Poi ricorda la morte dell’attrice Anna Marchesini, scomparsa per la medesima patologia: “Quando ho sentito della sua morte è stato per me un duro colpo perché mi è stata sbattuta in faccia ancora una volta la mia malattia. Non è facile, ma lotto”.

E insieme a lei lotta anche sua madre, Wanna Marchi, che ha raccontato le difficoltà del carcere per la figlia: “Stava malissimo, veniva spesso ricoverata per le trasfusioni. Pesava 41 chili eppure la ammanettavano alla barella, con quattro guardie intorno”.

Loading...
Potrebbero interessarti

Area 51 e la storia della telefonata rivelatrice

Gli Ufo, ovvero gli oggetti volanti non identificati, hanno sempre affascinato l’uomo…

Jennifer Garner parla per la prima volta del suo divorzio

Sembravano una delle coppie più belle e affiatate di Hollywood, ed invece,…