Strage a Frattaminore: uomo uccide moglie, figlio e si suicida

Eleonora Gitto

Strage in provincia di Napoli: a Frattaminore uomo uccide moglie, figlio e si suicida.

Un cinquantenne di Frattaminore, Gennaro Iovinella, ha ucciso la moglie Katia Perrotta e il figlioletto di tre anni soffocandolo.

Successivamente lo sventurato si è suicidato impiccandosi dell’androne delle scale del palazzo.

Il tutto è successo in Via Liguori, a Frattaminore. Sono accorsi immediatamente sul posto gli agenti della Polizia di Stato del Commissariato di Frattamaggiore.

Da prime informazioni raccolte, pare che la coppia stesse separandosi e che i rapporti fra i coniugi fossero molto tesi.

I litigi fra i due erano molto frequenti, anche a causa dello stato di disoccupazione dell’uomo.

A dare l’allarme è stato un vicino di casa, dopo che ha visto il corpo di Iovinella. Subito all’esterno dell’abitazione si è radunata una folla di persone, amici e parenti.

Probabilmente Iovinella ha utilizzato un corpo contundente acuminato per uccidere la moglie.

Gli inquirenti stanno facendo i rilievi scientifici del caso. Secondo quanto riferisce un conoscente della famiglia, “tempo fa i due gestivano un esercizio commerciale a Frattamaggiore, che però sono stati costretti a chiudere”.

Il colpo mortale probabilmente è stato dato alla testa. Il bambino è stato soffocato con un cuscino.

Next Post

Roma, scompare misteriosamente una studentessa cinese

E’ scomparsa misteriosamente a Roma una studentessa cinese di 20 anni. Si tratta di Zhang Yao, arrivata a Roma lo scorso marzo per studiare all’Accademia delle Belle Arti in Via Ripetta. Le sue tracce si sono perse lunedì 5 novembre. Dicono gli amici: “Era al telefono, stava chiacchierando con uno […]
Roma, scompare misteriosamente una studentessa cinese