Strage a Pordenone: uomo uccide moglie e figlia poi si costituisce

Una nuova strage familiare è accaduta a Pordenone dove un uomo marocchino ha ucciso moglie e figlia e poco dopo ha chiamato il 113 per denunciarsi. La tragedia è accaduta verso le 3 di questa notte in un abitazione sita in Via San Vito a Pordenone. L’uomo si chiama Abdelhadi Lahmar ed ha 40 anni, incensurato e residente in Italia da un po’ di anni: è disoccupato.

La moglie aveva 30 anni mentre la figlia ne aveva 7. L’uomo si è scagliato contro le due povere vittime: la prima con un’accetta l’altra con un coltello. Purtroppo non c’è stato niente da fare perché mamma e figlia sono morte subito. L’uomo ha chiamato il 113 affermando che aveva ucciso moglie e figlia e che si trovavano in camera da letto. Ancora ignara la motivazione di questo folle gesto.

 

Loading...
Potrebbero interessarti

Calabria, scattano i provvedimenti nell’indagine per rimborsi gonfiati

Una storia vecchia come il mondo quella che ancora una volta siamo…

Napoli, uomo accusato di molestie su 12 enne linciato dalla folla

Solo l’intervento tempestivo dei carabinieri ha evitato che la situazione degenerasse ulteriormente…