The Other Side of the Door, la porta del confine tra vivi e morti

Eleonora Gitto

Johannes Roberts ci propone un horror paranormale da brivido: The Other Side of the Door, nelle sale italiane da giovedì 21 aprile 2016.

Per gli amanti del genere l’ultimo film di Roberts è davvero una chicca.

Il regista si diverte a giocare con il paranormale e lo fa così bene da riuscire a tenere incollati alle sedie gli spettatori.

C’è di tutto in questo film: il dolore della perdita, l’equilibrio-squilibrio che si crea fra il mondo dei vivi e quello dei morti, la sensatezza di non alterare l’ordine naturale delle cose.

Il film racconta di una famiglia inglese (madre, padre e due figli) che decide di trasferirsi in India.

La vita tranquilla della famigliola è stravolta dalla tragica morte di Oliver uno dei due figli.

La madre Mary vive nel rimorso di essere stata lei a causare la morte del figlio. Il dolore è tale da volere a tutti i costi riportare Oliver in vita anche solo per un saluto.

Così parte per un tempio che si trova nel cuore della giungla per servirsi di un rito indù che riporta indietro le anime dei defunti.

Mary riesce a parlare con Oliver che sta dietro una porta: la porta del confine fra il mondo dei vivi e quello dei morti.

Nessuno mai dovrà aprirla. Ma Mary non resiste e disobbedisce all’ordine sacro. Ma una volta aperta quella porta, tutti i terrori ancestrali si scatenano.

Il film è distribuito dalla 20th Century Fox e nel cast troviamo Sarah Wayne Callies,Jeremy Sisto, Javier Botet, Sofia Rosinsky, Jax Malcolm, Suchitra Pillai-Malik e Logan Creran.

Next Post

Harrison Ford arrestato ma la denuncia è falsa

Incredibile episodio sul quale ancora non si è fatta luce accaduto ad Harrison Ford, secondo quanto rivelato dal famoso magazine TMZ, ci sarebbe stata una denuncia contro l’attore e sarebbero scattate le manette. La vicenda però non è chiara perché la magagna nasce dalla registrazione dell’accaduto che pare non ci […]
Harrison Ford arrestato ma la denuncia e falsa