Trento, tragedia della follia: ammazza i figli e si getta dal precipizio
Trento, tragedia della follia: ammazza i figli e si getta dal precipizio

Tragedia della follia a Trento: ammazza a martellate i figli e poi si getta dal precipizio.

Sentendo i vicini e guardando quelle abitazioni, non si può certo definire un dramma del degrado.

Lui operatore finanziario, la moglie veterinaria: una coppia normalissima e dei normalissimi rapporti familiari.

Eppure qualcosa di profondo evidentemente stava scavando da qualche tempo nell’uomo.

Gabriele Sorrentino è riuscito a massacrare in pochissimo tempo a martellate i suoi due bambini, Marco e Alberto.

La terza figlia tredicenne si è salvata perché in gita scolastica.

Là vicino c’è un dirupo e, dopo aver compiuto il gesto folle, Sorrentino ha deciso che non c’era niente altro da fare, e si è gettato di sotto.

Gli inquirenti hanno dichiarato: “Abbiamo trovato un oggetto con cui probabilmente è stata inferta la maggior parte dei colpi”. Un martello? “Sì, quello abbiamo trovato”.

A trovare i corpi dei bambini è stata la madre al rientro a casa.

Il cadavere del padre è stato scoperto da un elicottero che stava sorvolando la zona alla ricerca dell’uomo.

Le prime voci raccolte parlano di un momento economico molto difficile che stava attraversando l’uomo.

Gli inquirenti stanno indagando anche su questo, ma non servirà a nulla.

Loading...
Potrebbero interessarti

Genova, madre fuma in auto col figlio accanto: multa salata

A Genova una madre pizzicata in auto a fumare col figlio accanto:…

Vicenza: ha un malore in auto e sfonda la vetrina del negozio

Vicenza: un uomo si sente male mentre è alla guida della sua…