Trieste, abbandona rifiuti per strada: colta in flagrante

Eleonora Gitto

Trieste, abbandona rifiuti per strada e viene colta in flagrante.

Quando l’inciviltà non ha limiti né frontiere. Uno degli aspetti più brutti del vivere male il proprio ruolo di cittadino e il rapporto con la società, è scaricare rifiuti ingombranti o anche pericolosi per strada, come se niente fosse.

Una mancanza di rispetto elevata all’ennesima potenza. L’occasione fa l’uomo ladro: tanto in questo momento non c’è nessuno che mi vede.

In questo caso, l’occasione fa la donna ladra. In Via San Marco, a Trieste, una donna di 51 anni è stata colta a gettare in strada la testiera di un letto, alcuni cuscini, una stufa elettrica e roba varia.

La polizia locale, giunta sul posto, ha individuato la signora autrice di un tale sconcio, la quale è stata sanzionata per abbandono di rifiuti in luogo pubblico.

In una nota della polizia locale si legge: “La Polizia locale monitora il territorio 365 giorni l’anno e risponde a problemi di natura diversissima. In questa attività di controllo dei vari depositi di rifiuti presenti in alcuni punti della città in quanto l’abbandono di questi materiali, oltre a rappresentare un problema di decoro ambientale, costituisce un problema igienico-sanitario di potenziale rischio per la salute pubblica e pericolo per la sicurezza urbana”.

Next Post

Venezia, invasione di turisti? Ci pensa il conta-persone

A Venezia contro l’invasione di turisti che soffoca la città: arriva il conta-persone. Venezia vive ormai da decenni una propria stridente contraddizione. Una parte consistente dei cittadini, per lo più giovani, tende ad andarsene; una sempre più consistente quota di turisti tende invece a invaderla ormai quotidianamente. Nel centro storico […]
Venezia, invasione di turisti? Ci pensa il conta-persone