Troppi zuccheri provocano anche il tumore al seno

L’Organizzazione mondiale della sanità sono anni che lancia continui moniti sul corretto consumo degli zuccheri: merendine e cibi confezionati ne sono ricchi, spesso vengono consumati senza controllo, eppure non andrebbe superata la dose giornaliera consigliata per non incorrere nei numerosi effetti collaterali che sorgono dal suo abuso.

Sovrappeso certo, ed anche un rischio concreto di andare incontro al diabete, ma stando a un recente studio lo zucchero potrebbe influenzare addirittura l’insorgere del tumore alla mammella.

Un gruppo di scienziati del Centro per il Cancro dell’Università del Texas M. D. Anderson ha scoperto infatti che lo zucchero che porta anche ad un aumento del rischio di sviluppare tumore alla mammella e metastasi ai polmoni.

Ci sono arrivati conducendo degli esperimenti su topi, nutriti differentemente con amido (non zucchero), con saccarosio e con fruttosio. All’età di sei mesi il 30% di quelli nutriti con amido mostravano tumori di una certa dimensione, tra il 50 e il 58% di quelli nutriti con saccarosio manifestavano presenza di tumori mammari.

“Abbiamo scoperto che l’assunzione di alte dosi di saccarosio e fruttosio porta a una maggiore crescita del tumore e delle metastasi rispetto a chi ha invece un regime alimentare povero di zucchero”, hanno detto i ricercatori al Telegraph.

Resta ancora da capire il che modo lo zucchero possa portare alla produzione di 12-HETE e se il suo ruolo nella formazione del tumore sia diretto o invece secondario. Quel che è certo, spiega il tema di ricerca, è che negli ultimi anni i consumi di zucchero sono notevolmente aumentati.

Potrebbero interessarti

L’elisir di lunga vita è un farmaco anti diabete

Il diabete oramai non è più una malattia mortale: con una giusta…

Un bracciale smart per diagnosticare il Parkinson

L’ennesima eccellenza italiana in campo medico, il lavoro pioneristico di un team…