Truffe telefoniche: sei sicuro di essere al sicuro dalle truffe?

Redazione

Le truffe telefoniche non sono una novità. I truffatori hanno preso di mira le persone con i loro stratagemmi già da molti anni. L’avvento di Internet e dei siti di social network, tuttavia, ha reso più facile per i truffatori raggiungere un numero maggiore di persone rispetto al passato. Non c’è dubbio che esistano truffe telefoniche realistiche e altrettanto preoccupanti. Tuttavia, man mano che diventiamo più consapevoli dei diversi tipi di truffa in circolazione, è meno probabile che ci colgano alla sprovvista se sappiamo a cosa prestare attenzione. In questo articolo esamineremo alcune delle truffe telefoniche più comuni e come potete proteggervi dal rischio di caderne vittima.

Truffe telefoniche sei sicuro di essere al sicuro dalle truffe
foto@depositphotos.com

Da dove vengono le truffe telefoniche?

Prima di iniziare a esaminare le varie truffe telefoniche, è importante capire da dove nascono. Sono in gran parte favorite dai social media o ad esempio dai siti di incontri. Anche se molte persone sono più caute nel rispondere ai messaggi provenienti da questi siti, i truffatori hanno approfittato della fiducia che le persone ripongono nel numero di telefono associato al loro cellulare. È importante ricordare che, se si riceve una telefonata inaspettata, non si può essere sicuri al 100% che si tratti di una chiamata legittima. Per questo motivo è fondamentale sapere come identificare una truffa telefonica quando si verifica.

Truffe per il recupero crediti

Le truffe per il recupero crediti sono molto comuni tra le truffe telefoniche. Potreste ricevere una telefonata da qualcuno che dichiara di appartenere a un’agenzia di recupero crediti e vi chiede di pagare un debito che non ricordate di avere. Potrebbero persino arrivare a dire che vi porteranno in tribunale o vi faranno arrestare se non pagherete. I truffatori hanno spesso storie molto convincenti e possono sembrare veri e propri esattori. Spesso hanno distintivi falsi, usano nomi ufficiali e possono avere informazioni specifiche su di voi, come l’indirizzo e il numero di previdenza sociale. Possono persino chiamare il vostro posto di lavoro. Per rendere la truffa ancora più convincente, i truffatori possono utilizzare la tecnologia di spoofing dell’ID chiamante per far credere al vostro telefono che la chiamata provenga da un numero locale. In questo modo, sarete più propensi a rispondere alla chiamata.

Truffa telefonica per furto d’identità

Le truffe telefoniche per furto d’identità si verificano quando un truffatore vi dice di aver rubato la vostra identità e di aver prelevato del denaro dal vostro conto bancario. Vi dirà poi che dovete inviare loro del denaro per ripagare il debito. Spesso i truffatori utilizzano un falso senso di urgenza per spingervi ad agire rapidamente. Ad esempio, potrebbero dirvi che dovete inviargli rapidamente del denaro o vi porteranno in tribunale. Poiché i truffatori possono avere informazioni sul vostro profilo Inps e altri dettagli su di voi, può essere difficile individuare questo tipo di truffa telefonica. Se ricevete una chiamata di questo tipo, è importante ricordare che non dovete inviare denaro a nessuno che non conoscete.

Truffa dell’editore/giornalista

La truffa dell’editore/giornalista è una truffa che esiste da tempo. In questa truffa, riceverete una telefonata da qualcuno che afferma di essere un giornalista di una grande testata. Vi dirà che sta scrivendo un articolo su di voi e che vorrebbe intervistarvi. Per “verificare alcuni fatti” vi chiederanno di fornire informazioni come il vostro indirizzo o il numero di previdenza sociale. Potrebbero anche offrirvi un assegno in anticipo per una storia o un’intervista futura. I truffatori useranno queste informazioni per rubare la vostra identità o il vostro denaro. Potrebbero anche usare queste informazioni per rubarvi la reputazione. Se fornite informazioni false, spesso vi faranno apparire disonesti. Se ricevete una chiamata di questo tipo, è importante ricordare che i giornalisti non chiamano all’improvviso. Inoltre, non dovete fornire informazioni personali a nessuno che non conoscete. Anche se la persona sembra legittima, potete sempre richiamare la testata e verificare voi stessi le informazioni.

Truffa del mandato fiscale dell’IRS e phishing vocale

In questa truffa, riceverete una telefonata da qualcuno che afferma di essere un agente del fisco. Vi dirà che avete un debito fiscale e che rischiate di essere arrestati. Vi diranno quindi che dovete inviare rapidamente del denaro per pagare le tasse ed evitare di essere arrestati. Si tratta di una truffa comune che utilizza il phishing vocale per cercare di indurvi a inviare denaro. Il phishing vocale consiste nel tentativo di indurre l’utente a fare qualcosa camuffando la propria voce in modo da sembrare una persona o un’azienda legittima. Ricordate che il fisco non vi chiamerà per chiedervi del denaro. Se vi chiamano, vi invieranno prima una lettera. Se ricevete una telefonata di questo tipo, è importante ricordare che il fisco non vi minaccerà né vi chiederà di inviare denaro. Se non siete sicuri di dover pagare le tasse, chiamate voi stessi l’Agenzia delle Entrate.

Truffe telefoniche robotizzate

Una truffa telefonica robo è quando un programma informatico vi chiama e cerca di convincervi ad acquistare qualcosa o a fornire la vostra carta di credito o il vostro numero di previdenza sociale. Un esempio di questa truffa è quando si riceve una telefonata in cui si dice di aver vinto un premio. Per ricevere il premio, è necessario fornire i dati della carta di credito o del conto corrente. Le truffe telefoniche robotizzate sono spesso rivolte a persone che sono alla ricerca di un lavoro, a persone con scarso credito o a persone che si trovano in difficoltà finanziarie. I truffatori che creano queste truffe telefoniche robo spesso utilizzano la tecnologia per far sembrare che la chiamata provenga da un’azienda legittima. Sfruttano la fiducia che le persone nutrono nei confronti di certe aziende per spingerle a fornire i loro dati personali. Se ricevete una chiamata di questo tipo, è importante ricordare che le aziende legittime non vi chiameranno per chiedervi i dati della carta di credito o del conto corrente.

Conclusione

Le truffe telefoniche sono molto reali e possono capitare a chiunque. Si sviluppano prendendo di mira persone per lo più oneste, che non vogliono mettersi nei guai fornendo le proprie informazioni personali. Tuttavia, esistono alcuni modi per proteggersi da questi truffatori. Prima di rispondere a una chiamata, chiedetevi se la persona potrebbe chiamarvi. In caso contrario, è probabile che si tratti di una truffa, quindi non rispondete. Potete anche chiedere alla persona che vi ha chiamato di fornirvi maggiori informazioni sulla sua identità. Questi sono solo alcuni esempi dei tipi di truffa telefonica in cui ci si può imbattere. È importante ricordare che qualsiasi chiamata inaspettata potrebbe essere una truffa. Se ricevete una chiamata di questo tipo, riagganciate semplicemente il telefono.

Next Post

Ritrovato un enorme teschio nelle foreste canadesi

In una foresta canadese è stato ritrovato un enorme teschio che potrebbe essere attribuito ad un antico primate. La scoperta scioccante è stata fatta da Coyote Peterson, YouTuber americano, educatore della fauna selvatica e conduttore di Animal Planet Coyote Peterson, come riporta il portale Daily Star. Ha pubblicato le foto […]
Ritrovato un enorme teschio nelle foreste canadesi