Tumori la cura dei protoni su una bambina
Tumori la cura dei protoni su una bambina

Questa è la prima terapia, in Italia, per la cura dei tumori con la tecnica basata sui fasci di protoni, una tecnica praticata su una bambina di nove anni.

Il primo tumore infantile curato con la tecnica dei protoni, grazie all’Ospedale del Bambino Gesù e l’Azienda provinciale per i servizi sanitari, una terapia basata sui fasci di protoni che, a quanto pare, risulta molto efficace rispetto alla classica cura dei fotoni.

La bambina di nove anni sottoposto a tale terapia, è stata colpita da cordoma, un particolare tumore che è legato o alla base cranica o alla base dell’osso sacro, colpisce la colonna vertebrale in pratica alle sue estremità.

Secondo gli specialisti, la normale terapia avrebbe avuto effetti collaterali pericolosi per la bambina, ecco perché si è deciso di operare con la tecnica dei protoni che verranno applicati in una terapia della durata di due mesi per un totale di 41 frazioni.

Un nuovo approccio in particolar modo per i tumori pediatrici, tra l’altro per una variante di tumore che colpisce solo lo 0,5 su milione di persone, nel mondo risultano esserci in tutto 48 centri similari che utilizzano la proton therapy.

Loading...
Potrebbero interessarti

Varicocele, sanitari sbagliano operazione e un 33enne perde un testicolo

Con il termine varicocele si intende l’ingrossamento e la dilatazione di un gruppo di…

Allarme: La Sardegna è invasa dalla cavallette

Quest’anno il meteo già è stato ben poco clemente, con maltempo e…