Un asteroide ha sfiorato la Terra a soli 300 mila km

Un altro pericolo scampato per il nostro pianeta: dopo che solo pochi giorni fa il cargo russo Mission aveva colliso con la nostra atmosfera ma i residui per fortuna erano finiti nell’Oceano Pacifico, ora un altro Asteroide ha “sfiorato” la Terra, ma per fortuna a distanza di sicurezza.

Si chiama 2015 JF1, ha un diametro di circa 10 metri e alle 13:52 ora italiana è passato ad “appena” 300 mila chilometri di distanza dalla Terra: è questo l’identikit dell’asteroide che sta concentrando l’interesse di astronomi e semplici appassionati, la cui vicinanza inusuale ha permesso l’osservazione anche con buoni telescopi amatoriali.

Il corpo celeste è transitato nella fascia di spazio tra il nostro pianeta e la Luna, che dista circa 380 mila chilometri (400 mila all’apogeo), mentre solitamente il passaggio avviene al di fuori.

”L’asteroide ha superato la soglia di minima distanza dalla Terra e ora è in fase di allontanamento” spiega l’astrofisico Gianluca Masi, responsabile del progetto Virtual Telescope, che illustra anche l’importanza di osservare fenomeni del genere: “Il passaggio ravvicinato di questi asteroidi ci permette di misurare il loro periodo di rotazione che è legato alle caratteristiche fisiche di questi oggetti. Da queste informazioni possiamo comprendere per esempio come sono fatti e come si sono formati questi piccoli corpi celesti. Inoltre la loro osservazione ci permette di valutare la presenza o meno di piccole lune che li accompagnano”.

Next Post

Piogge e grandine, oltre a 20 gradi in meno, in Piemonte

In molti hanno già fatto il primo bagno: più che primavera, le temperature di queste ultime settimane sono state pienamente estive. Cambio di stagione effettuato da tutti gli italiani, un po’ troppo repentinamente forse, dato che nelle ultime ore, in primis nel nord del paese, sembra essere tornato improvvisamente l’inverno: […]