Veterinari britannici: presto test coronavirus per gatti
Veterinari britannici presto test coronavirus per gatti

Gatti e furetti sarabbero tra gli animali più a rischio di esposizione al coronavirus , avvertono i veterinari.

Sebbene i rischi siano più bassi negli animali, gli esperti sembrano aver confermato che i gatti e i furetti potrebbero essere più inclini alle infezioni rispetto ai cani e potrebbe anche essere presa in considerazione l’idea di un test per i proprietari di animali domestici.

La British Veterinary Association (BVA) sta avvertendo i proprietari di animali domestici di tenere i loro animali in casa per non esporli al rischio Covid-19 durante l’epidemia in corso.

La notizia dei rischi per i gatti ha causato il crash temporaneo del sito Web della BVA, quando i proprietari di gatti hanno iniziato a preoccuparsi della vita dei loro animali domestici.

Chiarendo la sua posizione, i veterinari di BVA affermano che i gatti delle famiglie infette da coronavirus o in cui i loro proprietari si autoisolano dovrebbero essere tenuti al chiuso.

Un portavoce ha dichiarato: “Non stiamo dicendo che tutti i gatti devono essere tenuti in casa. Solo gatti di famiglie infette o in cui i loro proprietari si autoisolano e solo se il gatto è felice di essere tenuto in casa. Alcuni gatti non possono stare in casa per motivi medici legati allo stress.

Possibile un test coronavirus per gatti.

Gli scienziati cinesi hanno analizzato i risultati di laboratorio fornendo prove di gatti infetti che trasmettono il virus ad altri gatti.

Casi recenti includono la tigre in uno zoo del Bronx e un gatto in Belgio che è risultato positivo il mese scorso. Non si sa quanti furetti siano stati infettati, ma sono anche citati tra gli animali più a rischio.

È interessante notare nelle prove sperimentali che i gatti possono essere infettati, insieme all’apparente infezione di una tigre al Bronx Zoo di New York “, ha detto il professor Bryan Charleston, direttore del Pirbright Institute del Regno Unito specializzato nello studio delle malattie infettive.

Ora un importante laboratorio di diagnostica degli animali sta cercando di implementare un test di coronavirus per i proprietari di animali domestici per avere un po ‘di tranquillità.

La società spera di produrre il test IDEXX COVID-19, per renderlo disponibile ai veterinari e ai loro pazienti.

Il dott. Chris Kremer, veterinario del Companion Animal Commercial Business di IDEXX, ha dichiarato: “Nell’ambito della nostra ricerca abbiamo esaminato oltre 5.000 campioni inviati ai laboratori di riferimento IDEXX per test respiratori su cani e gatti malati in 17 paesi diversi. Fino ad oggi, IDEXX ha visto nessun risultato positivo negli animali domestici di SARS-CoV-2, il ceppo di coronavirus responsabile dell’epidemia respiratoria della malattia di coronavirus 2019 (COVID-19) nell’uomo“.

Queste informazioni insieme a rapporti isolati di due cani e un gatto a Hong Kong, un gatto in Belgio e ora una tigre in uno zoo di New York che mostrano risultati positivi per i test SARS-CoV-2 indicano che potrebbero esserci vari livelli di suscettibilità che richiedono ulteriori indagine.

Mentre la ricerca continua sui risultati positivi dei test isolati negli animali domestici, stiamo notando che i gatti e i furetti possono avere una maggiore suscettibilità alle infezioni di basso livello rispetto ai cani“.

Con questo insieme di prove raccolte, i principali esperti veterinari e pubblici continuano a rassicurare i proprietari di animali domestici che hanno una bassa probabilità di infezione da animali da compagnia e una probabilità persino inferiore che i nostri animali domestici fungano da fonte di infezione“.

In pazienti sintomatici, è più probabile che la malattia sia causata da infezioni più comuni rispetto a COVID-19“.

Impariamo di più ogni giorno e se riteniamo clinicamente importante commercializzare il nostro test RealPCR IDEXX SARS-CoV-2 (COVID-19), lo metteremo a disposizione dei veterinari e dei loro pazienti“.

Nel frattempo il consiglio è di tenere gli animali domestici a casa al sicuro e di non abbandonarli, perché non ci sono prove che suggeriscano che possano diffondere il virus.

Loading...
Potrebbero interessarti

Incredibile formazione nuvolosa nei cieli della Thailandia

Un’incredibile formazione nuvolosa in stile EndGame, avvistata nei cieli della Thailandia. Il…

Coronavirus, non avete le mascherine, usate i pannolini

Il Dipartimento della Salute del Tennessee ha riferito agli operatori sanitari, di…