Violetta diventa donna interpretando Tini

Solo qualche mese fa era una star indiscussa a livello internazionale: nonostante la giovanissima età, solcava i palcoscenici di mezzo mondo, osannata da milioni di ragazzine, con genitori che sborsavano somme esose per aggiudicarsi gli ambiti biglietti dei suoi concerti sempre sold out.

Da qualche tempo Violetta è però sparita dai palcoscenici e anche dagli schermi televisivi, e il motivo è presto detto: con Tini –la nuova vita di Violetta (dal 12 maggio al cinema), Martina Stoessel, che ha solo 19 anni, inaugura un nuovo capitolo della sua carriera, quello che la vede abbandonare i panni della cantante in erba per una donna più sicura e più prudente.

“Ogni tanto mi guardo allo specchio e mi chiedo: cosa sto facendo? Perché tutto questo è capitato a me? – rivela Martina all’incontro con la stampa romana – Poi realizzo di essere nata e cresciuta per questo. È un processo di perfezionamento e di continua ricerca”.

Nella pellicola diretta da Juan Pablo Buscarini, Martina vive una profonda crisi dovuta ai troppi impegni lavorativi e a un presunto tradimento del fidanzato Leon. Scappa in Sicilia in un viaggio per ritrovare se stessa e far brillare nuovamente la sua stella, grazie anche a meravigliosi abiti cuciti per lei dal grande Valentino.

“Violetta vive un momento di tristezza. In un periodo difficile e di sconforto non sta chiusa nella sua stanza a piangere tutte le sue lacrime ma vuole rialzarsi e ritrovare se stessa. Lotta per quello che vuole. Violetta può e vuole andare avanti, ce la fa. Questo è un messaggio pieno di speranza che dice: puoi farcela”, chiosa Martina.

Loading...
Potrebbero interessarti

Mary Garret deve tornare a danzare alla Scala

Come al solito, la libertà di pensiero e parole sono sancite solamente…

Mick Jagger sarà di nuovo padre a 72 anni

Se siamo tutti d’accordo che non ci sia un’età giusto e neppure…