Vive in aeroporto da 3 mesi per paura del coronavirus

Redazione

L’episodio ricalca molto la storia di “The Terminal” la pellicola interpretata dal grande Tom Hanks del 2004, un uomo che temeva il coronavirus si è ritrovato a vivere in un aeroporto per tre mesi invece di tornare a casa.

Aditya Singh, 36 anni, è stato arrestato il 16 gennaio all’interno dell’aeroporto internazionale O’Hare di Chicago dopo essere stato trovato con un documento di identità che apparentemente apparteneva a un responsabile delle operazioni che ne ha denunciato la scomparsa l’anno scorso.

Vive in aeroporto da 3 mesi per paura del coronavirus

La polizia ha affermato che Singh è arrivato con un volo per Los Angeles il 19 ottobre 2020 e ha trovato il badge del personale all’aeroporto, ha riferito la BBC.

L’assistente del procuratore di Stato Kathleen Hagerty ha detto al Chicago Tribune che Singh aveva “paura di tornare a casa a causa del COVID” e ha deciso di accamparsi all’aeroporto O’Hare negli ultimi tre mesi, vivendo grazie alle dispense di altri passeggeri.

Singh è stato arrestato dopo che il personale della compagnia aerea gli ha chiesto di mostrare la sua carta d’identità.

Durante un’udienza del 17 gennaio, il giudice della contea di Cook Susana Ortiz è rimasta sorpresa dal modo in cui una “persona non autorizzata e non dipendente viveva presumibilmente in una parte sicura del terminal dell’aeroporto O’Hare dal 19 ottobre 2020 al 16 gennaio 2021, e non era stata segnalata.

Singh è originario di Los Angeles e non ha precedenti penali secondo il suo difensore pubblico, Courtney Smallwood. Non si sa perché l’uomo fosse a Chicago.

Singh è stato accusato di violazione di reato penale in un’area riservata di un aeroporto e furto. All’uomo è stato impedito di entrare all’aeroporto O’Hare.

Next Post

Non riesce a fare colazione al McDrive e chiama la polizia

Una donna che non è riuscita a fare colazione al McDrive era così arrabbiata che ha chiamato la polizia per lamentarsene. Dopo essere rimasta intrappolata in una coda per il McDrive della zona, non è riuscita a raggiungere il limite delle ore 11 e le è stato detto che avrebbe dovuto ordinare dal […]
Non riesce a fare colazione al McDrive e chiama la polizia