Zanzare hanno già invaso il nostro paese

In genere, di questi tempi, dobbiamo combattere con neve e temperature spesso ancora artiche, ma in questo 2019 che nelle sue prime settimane non ha risparmiato la neve neppure sulle coste del sud Italia, tra fine febbraio ed inizio marzo sono già arrivate temperature ben più miti delle medie stagionali.

Abbiamo messo da parte sciarpe e cappelli, ma a quanto pare dobbiamo già impugnare gli insetticidi: sono infatti arrivate le zanzare.

A lanciare l’allarme sono gli esperti, secondo cui le zanzare hanno approfittato di questo anticipo di primavera, prendendo d’assalto la penisola e cogliendo tutti di sorpresa.
«Se le temperature rimarranno così insolitamente alte è possibile che già fra 3-4 settimane inizieremo a raggiungere elevate densità di zanzare», conferma Alessandra della Torre, docente di parassitologia dell’Università La Sapienza di Roma al quotidiano il Messaggero.

«Stiamo parlando della comune zanzara, la Culex pipiens, che riesce a sopravvivere anche nei mesi invernali ed a moltiplicarsi efficientemente non appena le temperature salgono», spiega della Torre. «In genere, raggiungono la massima densità tra maggio e luglio, ma come è già successo in passato, è possibile che le temperature insolitamente alte di queste settimane consentano di raggiungere densità elevate con ampio anticipo», aggiunge.

Attenzione, quindi, soprattutto perché i piani di disinfestazione dei comuni sono pensati per diversi mesi successivi e quindi l’arrivo delle zanzare in massa già a marzo o aprile potrebbe causare non pochi problemi.

Loading...
Potrebbero interessarti

Eutanasia, alla fine lo scienziato di 104 anni ha esaudito il suo desiderio

Da sempre gli uomini sono alla ricerca dell’elisir di vita eterna, una…

Un fungo hawaiano provoca l’orgasmo femminile

Una notizia che potrebbe sembrare bizzarra, e probabilmente lo è, ma potrebbe…