A Milano il titolo di città più smart d’Italia

Eleonora Gitto

A Milano va il titolo di città più  d’Italia.

Lo sapevamo da qualche tempo che alcune città sono più intelligenti di altre, più efficienti, più organizzate e in qualche misura, seppur con le dovute differenze, più vivibili, inquinamento a parte.

Stavolta il trofeo di città più smart è toccato proprio a Milano. Cominciamo a dire che, come al solito, purtroppo, è la differenza fra sud e nord a farla da padrona.

Il solco fra nord e centro-sud è talmente profondo la lasciar credere che questione meridionale sia ancora ben lungi dall’essere risolta.

Le prime città smart sono così tutte settentrionali. Si parte da Milano, per l’appunto, poi c’è Bologna, poi Venezia che ha superato Firenze rispetto all’anno scorso.

Lo studio è stato fatto da Forum Pa e si chiama iCityRate 2016. Sono stati analizzati 106 Comuni e ci si è avvalsi di ben 105 indicatori statistici.

La ricerca è stata condotta fondamentalmente tenendo conto di alcuni parametri come la vivibilità, l’economia, la mobilità, la legalità, la governance e così via.

Gianni Dominici, curatore dello studio, in proposito ha affermato: “Quest’anno più che in passato iCityRate va a misurare, unitamente alla qualità del vivere urbano, la capacità delle città di guardare a traguardi lunghi facendo scelte e investimenti che puntano sui nuovi driver di sviluppo”.

Next Post

Jude Law, l’emozione di interpretare Pio XIII

Un grande onore per qualsiasi attore, a 43 anni Jude Lowe è stato chiamato ad interpretare papa Pio XIII, Lenny Belardo, sul set di The Young Pope, la serie tv firmata dal premio Oscar Paolo Sorrentino che sta per essere trasmessa su Sky Atlantic. Law ai giornalisti racconta come si è preparato […]