Acqua, quanto si può sopravvivere senza bere?

Sappiamo che la maggior parte del nostro corpo è fatto di acqua, ed anche la superfice terrestre è occupata per la maggior parte da acqua: già questo dovrebbe aiutarci quanto questa sostanza sia fondamentale per la nostra sopravvivenza.

Se poi esistono casi, documentati, di uomini e donne che sono arrivati a sopravvivere molti giorni senza toccare cibo o comunque con quantità molto inferiori al proprio fabbisogno, lo stesso non si può dire dell’acqua.

La disidratazione, infatti, in poco tempo compromette le funzioni vitali e conduce irrimediabilmente alla morte.

Ma quanto su può esattamente sopravvivere senza bere?

Diversi studi hanno dimostrato che perdendo di acqua il 10% del proprio peso corporeo, il corpo già comincia a soffrire enormemente: spasmi muscolari, pelle secca e raggrinzita, deliri e perdita di coscienza. Oltre questa soglia, quindi, la morte sopraggiunge irrimediabilmente.

In linea di massima, un adulto riuscirebbe a sopravvivere al massimo dieci giorni, ma con sensazioni e dolori fisici anche atroci ed in stato di quasi incoscienza.

Naturalmente sono molteplici i fattori che intervengono, tra cui il peso dell’individuo, la temperatura a cui è esposto e lo sforzo che è chiamato a compiere parallelamente alla privazione dell’acqua.

Ricordiamo invece che si può arrivare a resistere persino un mese senza cibo.

Potrebbero interessarti

Tumore al polmone, a Milano rimosso uno definito inoperabile

C’è ben poco da aggiungere: ancora una volta, nonostante la sanità pubblica…

Pet Therapy, fa bene al paziente ma anche all’animale coinvolto

Da fenomeno poco conosciuto e limitato solamente a pochi ambiti, da qualche…

West Nile, un 79enne prima vittima veneta mentre crescono i contagi

Nelle ultime settimane abbiamo affrontato l’argomento diverse volta, ma ancora una volta,…

Minori sempre più attratti dal vizio del fumo

Ormai sembra ridondante ripeterlo: il fumo fa male, il fumo attivo e…