Chirurgia estetica, l’incredibile ultima moda per essere belli

Mai come in questo periodo storico sembra che si sia arrivato alla consapevolezza che ogni corpo è bello nella sua unicità, con tutti i suoi pregi e difetti e nelle sue molteplici forme.

È stato coniato il termine “body shaming” per indicare le discriminazioni legate all’aspetto fisico e si sta cercando di eliminare le modelle troppo magre dalle passerelle per disincentivare modelli negativi, ma è indubbio che uomini e donne continuino a guardare e a prendere esempio da modelli sovente irrealistici.

Ragazzi e ragazze aspirano a corpi che nella realtà è difficilissimo avere e per questo moltissimi si rivolgono alla chirurgia estetica, per ritoccare viso, pancia, fondoschiena, e chi più ne ha più ne metta.

Ma a volte si esagera talmente tanto da arrivare a scegliere di compromettere seriamente la propria salute per raggiungere il proprio ideale di bellezza.
Purtroppo, negli ultimi anni, sono sempre più coloro che, per poter sfoggiare una vita sottilissima, il cosiddetto vitino “da vespa”, arrivano addirittura a farsi togliere le costole.

Pixee Fox, una giovane aspirante modella con la mania dell’estetica, ha speso più di 120mila dollari in interventi chirurgici, tra cui proprio la rimozione di alcune costole: ora ha un vitino di soli 35 centimetri, che sfoggia con fierezza.

E come non citare il caso di Rodrigo Alves, meglio conosciuto come il Ken umano? Pagando circa 28 mila dollari ha trovato un chirurgo disposto a togliergli ben sei costole.

Potrebbero interessarti

Imparare a riconoscere la dipendenza da shopping

Se fare shopping di per sé non è affatto un male o…

Peperoncino, il Reaper quasi letale per un giovane americano

Tra gli amanti dei gusti forti, i peperoncini sono senza dubbio tra…

Bimba affetta da aids rifiutata dalla scuola, tornerà in classe

Pochi giorni fa una coppia di genitori affidatari aveva mandato una lettera…

Vidal, il figlio diabetico ha bisogno di un trapianto di Pancreas

Quando ha lasciato la Nazionale, i maligni hanno subito pensato a qualche…