Addio a Bruno Canfora, grande maestre che scrisse anche per Mina

Il mondo della musica è costretto purtroppo a dire addio ad un altro dei suoi protagonisti, un maestro indiscusso che ha contribuito, con le sue melodie e i suoi testi, ad un’intera era della bella musica italiana.

Il Maestro Bruno Canfora si è spento, all’età di 92 anni, nella sua casa di Valnestore, vicino Tavernelle, in Umbria.

Milanese, Canfora ha segnato un pezzo della storia della tv italiana, in particolare del varietà televisivo dagli anni 60 in poi, sino al 1995, sua ultima apparizione nel programma tv Papaveri e Papere.

Si devono a Canfora le musiche di sigle televisive e di canzoni italiane diventate famose nel mondo come Fortissimo, Il ballo del mattone, Il geghegè (lanciate da Rita Pavone).

Speciale il suo rapporto artistico con Mina, per la quale arrangiò, tra le altre, Mi sei scoppiato dentro il cuore, Due note, Sono come tu mi vuoi, Vorrei che fosse amore, Zum zum zum, e Brava, di cui Canfora scrisse anche le parole.

Negli anni sessanta con la sua orchestra Canfora porta Mina persino in un’importante tournée in Giappone dove scrive per lei un brano in giapponese dal titolo “Anata To Watashi (Tu Ed Io)” che ha un grandissimo successo.

Fu direttore d’orchestra di numerosi programmi della Rai, tra gli anni ’60 e ’70: da “Studio Uno” a “Canzonissima”, passando per “Senza rete”, “Sabato sera” e “Premio Italia”.

Fu anche direttore dell’orchestra del Festival di Sanremo e dell’Eurovision Song Contest 1991, l’ultima edizione del concorso ad essere ospitata dal nostro paese (dopo la vittoria di Toto Cutugno all’edizione del 1990, con “Insieme 1992”).

Importante anche la sua collaborazione con Pietro Garinei e Sandro Giovannini, per i quali scrisse le musiche di molte commedie musicali, tra cui Viola violino e Viola d’amore nel 1967, Angeli in Bandiera, Un Angelo è sceso a Brooklyn. Sempre in campo teatrale nel 1976 ha musicato Amori miei, scritto da Iaia Fiastri e rappresentato in tutta Italia da Ornella Vanoni, Duilio Del Prete e Gianrico Tedeschi.

I funerali religiosi si sono svolti in forma privata nella stessa residenza del maestro, in località Piegaro. Canfora è stato tumulato nel cimitero locale.

Next Post

Chester Bennington, le sue canzoni spopolano nelle classifiche Usa

In queste ore, a due settimane dalla sua tragica scomparsa che ha sconvolto tutti, il Dipartimento di Salute della Contea di Los Angeles ha rilasciato il certificato di morte di Chester Bennington, insostituibile voce dei Linkin Park. Il documento conferma naturalmente che a mettere fine alla sua vita è stato lui stesso, e […]