Addio all’attore Stephen Furst, interprete di Animal House e Babylon 5

Se il 2016 è stato un anno terribile quanto a perdite, per il cinema e la televisione, neppure questo 2017 risparmia lutti: in queste ore è infatti scomparso, a 63 anni, l’attore Stephen Furst, noto soprattutto per il personaggio di Kent Dorfman nel film Animal house con John Belus.

La causa del decesso è attribuibile – come scrive l’Hollywood Reporter – a complicazioni del diabete: l’attore è morto venerdì nella sua casa a Moorpark, nord di Los Angeles.

A dare l’annuncio sono stati i suoi figli, attraverso i social network, dove hanno dedicato al padre un post commosso: “per onorarlo come si deve, non piangete la morte di Stephen Furst. Piuttosto godete di tutti i ricordi, delle volte che vi ha fatto ridere, sorridere, oppure vi ha messo in imbarazzo. Lui credeva fermamente che la risata fosse la migliore terapia, e vorrebbe che la metteste in pratica adesso. Se lo conoscevate personalmente, ricordatevi del suo dono di illuminare ogni stanza in cui entrava. E non importa chi siete, quando penserete a Steve, invece di essere tristi, celebrate la sua vita guardando uno dei suoi film o facendo una delle sue battute così da far ridere qualcuno a crepapelle.”

Furst è apparso in molti film, ma il suo successo è legato a Animal House, in cui interpretava il ruolo del rifiutato dalle confraternite del Faber College, che alla fine riusciva ad accedere alla confraternita soprannominata ‘Animal House’ nella quale incontrava Bluto-John Belusci, che gli aveva affibbiato il nome ‘Sogliola’.

Stephen Furst aveva anche interpretato il dottor Axelrod nella serie TV “A cuore aperto”, mentre negli anni Novanta aveva fatto parte del cast di “Babylon 5”.

Furst ha avuti inoltre numerosi ruoli in famosi telefilm, dai Jefferson a Melrose Place alla Signora in giallo.

Per anni ha combattuto contro l’obesità, diventando anche simbolo della lotta contro il diabete.

Nonostante una carriera di successo, non si era mai montato la testa: “Sono una delle persone più insicure al mondo, lo sono sempre stato. Quando da bambini si è grassi, si fanno battute contro i grassi prima che gli altri abbiano la possibilità di farle”, aveva raccontato lui stesso in un’intervista negli anni ’80.

Loading...
Potrebbero interessarti

Mara Venier, anniversario di nozze ma senza festa

Dieci anni di matrimonio sono comunque un anniversario importante: una decade in…

Niall Horan ha deciso: lavoro da solo

La sua boy band gli ha dato l’occasione di essere conosciuto e…