Amedeo Minghi, annullati i concerti per intossicazione da cozze

In estate tutti stiamo esagerando un po’ col cibo, lasciandoci tentare da tanti peccati di gola, ma oltre che alla quantità, bisogna prestare anche e soprattutto attenzione alla qualità di ciò che si assume.

Lo ha imparato, purtroppo, a sue spese, Amedeo Minghi: il cantante romano era atteso in piazza Aldo Moro a Porto Cesareo la sera del 21 agosto, ma una “acuta infezione intestinale”, come lo staff ha comunicato tramite la sua pagina Facebook, lo ha messo ko, provocando la cancellazione della data pugliese.

«Siamo spiacenti di dover comunicare che il concerto del 21 Agosto a Porto Cesareo, è stato annullato, causa l’intossicazione alimentare che ha colpito Amedeo, ricoverato in prognosi riservata. Ci scusiamo per lo spiacevole inconveniente», avevo annunciato in un primo momento il suo staff.

Nelle ore successive lo stesso cantante, che il 10 agosto scorso ha festeggiato 70 anni, ha spiegato che la colpa probabilmente è stata di alcuni mitili mangiati poche sere fa, e che per fortuna adesso va meglio: “News: prognosi sciolta. Acuta infezione intestinale, dovuta all’assunzione di cibo. (Probabilmente Mitili)”.

Minghi ha già cominciato una cura di antibiotici, che stanno dando i primi risultati come dimostrano le nuove analisi a cui è stato sottoposto, ma ora ha bisogno di assoluto riposo, almeno per i prossimi cinque giorni, e quindi logicamente un intero concerto sarebbe stato troppo faticoso.

In tutte le lunghe ore, prima che la diagnosi fosse sciolta, l’autore di successi indimenticabili come «La vita mia» è stato sempre circondato dall’affetto dei suoi tanti supporters che gli hanno augurato una pronta guarigione.

Oltre alla data di Porto Cesareo è stata annullata anche quella a Cortina d’Ampezzo, di mercoledì 23 agosto, che verranno recuperate a breve. Confermate invece le date del Tour teatrale che partirà da Roma il 13 novembre al Teatro Sistina e proseguirà per Firenze il 15 novembre al teatro Puccini e al Teatro Duse di Bologna il 16 novembre.

Next Post

Sam Carter e il bel gesto a difesa di una fan

I vip, sempre più spesso, soprattutto quelli più giovani e seguiti da milioni di ragazzi in tutto il mondo, si rivelano dei pessimi esempi, dediti ad eccessi di ogni sorta, dipendenti da droga ed alcol, ed è proprio per questo che, dinanzi invece ad un bel gesto come questo, pensiamo […]