Antartide, movimenti dei ghiacciai segnano una nuova era glaciale

Redazione

Gli scienziati hanno studiato le migrazioni degli iceberg antartici nel corso di un milione e mezzo di anni e hanno scoperto che sono le loro traiettorie a determinare se inizia una nuova grande glaciazione della Terra.

La storia della Terra ha ripetutamente affrontato periodi di raffreddamento a lungo termine del clima, che hanno portato alla formazione di nuove calotte glaciali. Quindi, l’ultima era glaciale si è conclusa 12 mila anni fa, e ora la Terra sta attraversando un periodo interglaciale.

Antartide movimenti dei ghiacciai segnano una nuova era glaciale

Fino ad ora, per gli scienziati è rimasto un mistero come la posizione dell’orbita terrestre rispetto al Sole influenzi il riscaldamento della superficie terrestre. Non hanno capito quali cambiamenti nell’orbita potrebbero provocare cambiamenti climatici su larga scala che portano alla glaciazione. Un grande gruppo internazionale di ricercatori ha proposto un meccanismo diverso che può influenzare il clima.

È noto che gli iceberg si staccano dalla calotta glaciale antartica e si spostano a nord nell’Oceano Atlantico. Si sciolgono nelle sue acque calde, portando alla sua desalinizzazione. Allo stesso tempo, le acque antartiche stanno diventando più salate e questo processo cambia la circolazione dei flussi d’acqua negli oceani, il che può accelerare l’assorbimento della CO2 atmosferica da parte dell’oceano. Di conseguenza, l’effetto serra diminuisce, il che, ricorda, porta a un riscaldamento dell’atmosfera. Ed è esattamente quello che sembra iniziare, ovvero una nuova era glaciale.

Per giungere a queste conclusioni, gli scienziati hanno ricostruito lo stato degli oceani del passato, utilizzando, tra le altre cose, campioni di rocce antiche che si sono depositate sul fondo quando gli iceberg alla deriva si sono sciolti. Questi campioni sono stati prelevati dalle acque del Sud Africa come parte del World Ocean Exploration Program.

I ricercatori sono stati in grado di tracciare la storia del movimento degli iceberg in questi luoghi nell’arco di un milione e mezzo di anni.

Gli scienziati hanno analizzato la composizione chimica dei campioni raccolti e hanno anche utilizzato un modello climatico per testare la loro ipotesi sul movimento dell’acqua dolce dall’Antartide settentrionale all’Oceano Atlantico.

Abbiamo scoperto che processi simili possono essere visti in ogni era glaciale che si è verificata negli ultimi 1,6 milioni di anni. Ciò suggerisce che l’Oceano [meridionale] che circonda l’Antartide gioca un ruolo importante nel plasmare il clima della Terra. Gli scienziati lo sospettano da tempo, ma solo ora siamo stati in grado di dimostrarlo“, ha detto Aiden Starr, autore principale dello studio e dottorando presso l’Università di Cardiff.

Tuttavia, le attività umane possono influenzare notevolmente la concentrazione di CO2 e modificare le dinamiche del meccanismo descritto dagli scienziati. A causa dell’effetto serra, l’Oceano Antartico può riscaldarsi a tal punto che gli iceberg si scioglieranno proprio al suo interno, il che significa che tutti i processi successivi verranno “annullati“. Ciò che alla fine attenderà il nostro pianeta non è chiaro.

Next Post

Perchè il coronavirus sta durando così a lungo?

Secondo gli scienziati, il coronavirus sarà con noi per sempre, forse il covid-19 diventerà endemico e assomiglierà a “qualcosa come l’influenza“. Un articolo della rivista Nature afferma che molti scienziati ritengono che il virus che causa il covid-19 diventerà endemico. Nel tempo, il suo pericolo per l’uomo potrà diminuire. Nel […]
Perche il coronavirus sta durando cosi a lungo