Aruspici e àugure, l’arte di predire il futuro nell’antichità
Aruspici e augure arte di predire il futuro ne antichita

Nonostante siamo nel terzo millennio, sono ancora tanti coloro che credono che non siamo noi stessi artefici del nostro destino, ma bensì esiste un “Fato”, un destino già scritto per noi: siamo, in buona sostanza, predestinati a fare determinate cose piuttosto che altre.

Queste cose, essendo già “decise”, possono quindi anche essere predette: non a caso esistono maghi, fattucchiere, medium e chi più ne ha più ne metta.

Se vi sembra strano che qualcuno creda che si possa leggere il futuro nelle stelle o nei fondi del caffè, noi vi sveliamo che gli antichi erano ancora più “creduloni” e i rituali soprattutto molto più macabri.

Un esempio per tutti, gli antichi Etruschi: questo popolo, che pure è artefice di molteplici invenzioni e innovazioni giunte fino a noi, credeva di poter leggere segni nel volo degli uccelli e addirittura nelle loro viscere.

In particolare, gli aruspici della civiltà etrusca erano soliti analizzare il fegato e l’intestino (ma anche altre viscere in generale) degli animali sacrificali, e attraverso questi erano convinti che fosse possibile conoscere qualcosa in più sul destino.

L’aruspicina, la disciplina degli arùspici, è illustrata in modo mirabile da uno straordinario reperto noto con il nome di Fegato di Piacenza, un modello in bronzo del fegato di una pecora lungo poco più di 12 centimetri, risalente al II-I secolo a.C..

Praticata dall’àugure, anche l’arte di trarre gli auspici dal volo degli uccelli è fra le più antiche forme di divinazione.

Questi sacerdoti interpretavano la volontà degli dèi osservando il volo degli uccelli, a partire dalla loro tipologia, dalla direzione del loro volo, dal fatto che volassero da soli o in gruppo e dal tipo di versi che emettevano.

L’augure non doveva predire quale fosse la cosa migliore da fare, ma solo se un qualcosa su cui si era già deciso incontrasse o meno l’approvazione divina.

Loading...
Potrebbero interessarti

Pasquetta: perché si festeggia il Lunedì dell’Angelo?

Tutti noi sappiamo benissimo perché si festeggia Pasqua nella tradizione cristiana: tre…

Bin Laden le ultime parole paura di essere spiato

L’ex leader di Al Qaeda aveva paura delle microspie, la paura principale…