Auto, il certificato di proprietà diventa digitale

Eleonora Gitto

Il certificato di proprietà dell’auto cessa di essere cartaceo e diventa finalmente digitale.

Il nuovo documento sarà rilasciato dal PRA, Pubblico Registro Automobilistico, solo online e sarà rilasciata una ricevuta dell’avvenuta registrazione.

Ma il processo di digitalizzazione continua e l’Italia si mette in linea con altri Paesi Europei, dove il sistema della digitalizzazione è in stato avanzato ormai da anni.

Sempre in tempi brevi, i controlli elettronici coinvolgeranno anche i certificati di assicurazione, che così non dovranno essere più esposti sul parabrezza.

Il Presidente dell’Aci, Angelo Sticchi Damiani, spiega che circa trecentomila cittadini ogni anno smarriscono o subiscono il furto del certificato di proprietà e per la richiesta di duplicato spendono circa 15 milioni di euro.

Con la digitalizzazione, prosegue Sticchi, questi soldi, di cui circa 4,5 milioni andavano all’ACI, saranno risparmiati.

Per quel che riguarda i dati sulle assicurazioni, finalmente si è capito che i dati devono immediatamente andare online.

La compagnia di assicurazione deve inviare le informazioni al database dell’Ania, dalla quale banca dati, le informazioni sono ritrasmesse al database della Motorizzazione Civile.

Qui potranno attingere le Forze dell’Ordine in caso di contravvenzioni o semplici controlli. Ci voleva tutto questo tempo per organizzarsi?

Next Post

Il Segreto, anticipazioni 5 ottobre 2015

Inizia oggi una nuova settimana assieme ai protagonisti del Il Segreto, dopo quella appena concluso che ha visto appuntamenti giornalieri, fine settimana compreso. Oggi, lunedì 5 ottobre, vedremo come evolveranno diverse delle situazioni lasciate in sospeso nella puntata serale di ieri sera. In primis vedremo Maria ancora una volta sospettosa […]