Bambini italiani, la piaga peggiore è la sedentarietà

Bambini sempre più sedentari ed in sovrappeso

Il periodo natalizio non è certo quello migliore per parlare di diete, sovrappeso ed obesità, eppure a leggere i dati inerenti al nostro paese sembra quasi che questa non sia più la patria della dieta mediterranea.

Gli italiani seguono sempre più un modello di alimentazione americano e anglosassone, dimenticando gli alimenti cardine della tradizionale dieta mediterranea, preferendo i fast food e la vita sedentaria davanti alla televisione, compresi i bambini che hanno dimenticato la bellezza di giocare all’aria aperta.

Secondo i dati che emergono da una risposta della ministra della Salute, Beatrice Lorenzin, ad un’interrogazione presentata dal deputato del Movimento 5 stelle Giorgio Sorial, che sottolineava, tra l’altro, come «l’inattività fisica sia ormai il quarto più importante fattore di rischio di mortalità»,  il 31 per cento degli italiani può essere classificato come sedentario e ii 20,9 per cento dei bambini risulta in sovrappeso.

“L’inattività fisica è ormai il quarto più importante fattore di rischio di mortalità” sottolinea Sorial nel suo intervento. “I dati- si legge nella risposta al documento di sindacato ispettivo-mostrano che solo il 33,2 % degli intervistati di 18-69 anni può essere classificato come attivo ; il 35,8 % come parzialmente attivo ;  e ben il 31 % può essere classificato come sedentario”.

La Lorenzin sottolinea invece che “l’attenzione degli operatori sanitari al problema della sedentarietà rimane ancora bassa, in quanto solo il 30,6 per cento degli intervistati riferisce di aver ricevuto il consiglio di effettuare una regolare attività fisica”.

I bambini risultati in sovrappeso sono risultati il 20,9 per cento e i bambini obesi il 9,8, compresi i bambini severamente obesi che, da soli, sono il 2,2 per cento. Le situazioni più problematiche continuano a registrarsi al Sud e nel Centro, tuttavia, rispetto agli anni precedenti, si evidenzia una leggera e progressiva diminuzione del fenomeno.

Loading...
Potrebbero interessarti

Sclerosi multipla, i passi in avanti sono sempre più significativi

Nel mondo si contano circa 2,5-3 milioni di persone con SM, di cui 600.000…

Un bracciale smart per diagnosticare il Parkinson

L’ennesima eccellenza italiana in campo medico, il lavoro pioneristico di un team…