Cane robot utilizzato per ricordare alla persona il distanziamento

Redazione

Un cane robotarruolato” dalle autorità di Singapore per aiutare a frenare le infezioni da coronavirus a Singapore, chiede educatamente a jogger e ciclisti di stare separati.

La macchina a quattro zampe telecomandata costruita dalla Boston Dynamics, è stata impiegata per la prima volta nel parco principale della città venerdì nell’ambito di un processo di due settimane che potrebbe vederlo unirsi ad altri robot che sorvegliavano gli spazi verdi di Singapore durante un blocco a livello nazionale.

Manteniamo Singapore in salute“, ha detto il robot giallo e nero di nome SPOT in inglese mentre vagava per il parco. “Per la tua sicurezza e per quelli che ti circondano, ti preghiamo di stare ad almeno un metro di distanza. Grazie “, aggiunge una voce che proviene dal robot.

Le violazioni delle rigide regole di blocco di Singapore possono comportare multe pesanti e persino la prigione.

Cane robot utilizzato per ricordare alla persona il distanziamento
Il cane-robot della Boston Dynamics (Foto@BostonDynamics.com)

La città-stato di 5,7 milioni di persone ha più di 21.000 casi, uno dei più alti numeri in Asia, in gran parte a causa di infezioni di massa tra lavoratori migranti che vivono in dormitori angusti in aree poco visitate dai turisti.

In base alle regole per imporre il blocco in vigore fino al 1 ° giugno, i residenti possono lasciare le loro case solo per necessità come fare la spesa e devono indossare una maschera in ogni momento in pubblico. L’esercizio fisico all’aperto è consentito ma deve essere eseguito da solo.

Un altro robot, dalla forma di una piccola auto, è stato dispiegato in un serbatoio vicino per avvertire i visitatori “di non gironzolare” e che “gli incontri non sono ammessi“.

Le autorità dietro l’ultimo processo, la tecnologia governativa e le agenzie di sicurezza informatica, hanno dichiarato ufficialmente che SPOT può attraversare anche terreni accidentati in parchi e giardini.

Oltre a trasmettere messaggi che ricordano ai visitatori le misure di distanza sociale, SPOT è dotato di telecamere e strumenti di analisi per stimare il numero di persone nel parco.

Le autorità hanno affermato che le normali telecamere non sarebbero in grado di tracciare le persone o registrare i dati personali.

Di recente SPOT è stato testato per l’uso in un ospedale temporaneo per la consegna di medicinali ai pazienti.

Next Post

Scoperti gli ultimi messaggi della Germania prima della resa totale

Mentre le truppe alleate si avvicinavano a Berlino, il 7 maggio 1945, una rete radiofonica militare nazista inviava il suo messaggio finale prima della fine della guerra: “Chiudere le comunicazioni per sempre, siamo i migliori, arrivederci“. Il giorno successivo, gli Alleati dichiararono la vittoria contro i tedeschi. Quel messaggio fu tra […]
Scoperti gli ultimi messaggi della Germania prima della resa totale