Carabinieri, arriva la pistola intelligente che chiede rinforzi

Una innovazione tecnologica che sicuramente si rivelerà estremamente utile, e potrà aiutare a salvare persino qualche vita.

«I-Protect»  è il nuovo sistema ideato dalla Fabbrica d’Armi Beretta, presentato venerdì nella sala Colucci di Unione Confcommercio a Milano: uno smartphone verrà collegato alla fondina del carabiniere di quartiere, e sarà in grado di inviare un segnale alla centrale operativa quando il militare estrae la pistola, rendendo così più veloce l’invio di rinforzi.

Ogni pistola ha il suo identificativo, tutti i dati sono memorizzati: numero di colpi esplosi, temperatura e parametri operativi.

“I-Protect” è costituito dalla nuova pistola “Beretta PX4 Storm-i” in calibro 9x19millimetri, da una fondina specifica a doppia sicurezza munita di attuatori magnetici e da uno smartphone dotato dell’applicativo “Odino 5” per integrare l’arma nel sistema di comando e controllo.

Sarà concesso all’Arma in via sperimentale e senza costi: dal primo luglio fino al 31 agosto 2015, infatti, i carabinieri di quartiere del Comando Provinciale di Milano lo testeranno in città.

Loading...
Potrebbero interessarti

Nuova Giulia Alfa Romeo, a maggio il ritorno di un mito

La nuova Giulia sarà disponibile da martedì3 maggio in tutte le concessionarie…

Trenzano, sindaco insulta lo Stato dopo una manifestazione anti immigrazione

La tensione sul fronte immigrazione è sempre altissima e la popolazione ormai…