Colosseo più sicuro, arrivano i metal detector

Per un Colosseo più sicuro ma anche più accogliente, sono stati istallati i primi due metal detector

Roma offre ai milioni di turisti che arrivano ogni anno monumenti millenari e viste mozzafiato, ma deve assicurare anche una sicurezza sempre crescente, visto il reale rischio terrorismo, e se possibile un’ospitalità ed un’accoglienza in costante miglioramento.

Dovevano arrivare già da qualche settimana i primi metal detector, presi in prestito da Expo, la manifestazione che si è tenuta a Milano e che si è chiusa ormai quasi due mesi fa. Quelli, però risultavano troppo pesanti per la pavimentazione della piazza e ne sono stati scelti di più leggeri e adatti al Colosseo. Verranno posizionati, spiega il Soprintendente Francesco Prosperetti, “nell’ambulacro interno del fornice 48 del monumento”, nei pressi della biglietteria. “Constano  –  prosegue  –  di due scanner per borse e valige e due portali per persone”.

I luoghi prescelti per le prossime installazioni, specifica un comunicato, sono invece i tre ingressi del Foro Romano e Palatino, le Terme di Caracalla, l’Area Archeologica di Ostia Antica. Metal detector sono già in funzione a Palazzo Altemps, Palazzo Massimo e alle Terme di Diocleziano.

Next Post

Il Natale di Melissa Satta è al caldo delle Maldive

Melissa Satta ha passato il Natale alle Maldive con la famiglia Mentre molti italiani hanno dovuto rinunciare alle vacanze natalizie per il persistere della crisi economica, più fortunata è stata Melissa Satta, che assieme alla sua famiglia è potuta spostarsi al caldo delle isole Maldive. Per le vacanze la showgirl […]