Cosa significa AM e PM

Redazione

Un po’ meno noi italiani, ma la maggior parte degli anglofoni sa che Am si riferisce alle ore da mezzanotte a mezzogiorno e Pm alle ore da mezzogiorno e mezzanotte.

Ma cosa rappresentano queste onnipresenti abbreviazioni?

Il termine che associamo al mattino, am, è un’abbreviazione della frase latina ante merīdiem che significa “prima di mezzogiorno”; pm è un’abbreviazione di post merīdiem, che significa, hai indovinato, “dopo mezzogiorno“.

Questi due termini aiutano a tenere a bada l’ambiguità nel sistema orario di 12 ore. C’è una terza abbreviazione meno conosciuta in questo sistema: m. dal latino merīdiēs che significa “mezzogiorno”.

Cosa significa AM e PM
foto@Flickr

Tuttavia, M. è usato raramente e potrebbe confondere i lettori o gli ascoltatori se lo lasciassi cadere casualmente nella conversazione o lo inserissi nella tua scrittura; mezzogiorno è convenzionalmente espresso come 12:00 e mezzanotte come 00.00.

Nella scrittura formale, è meglio scrivere am e pm minuscolo e conservare i periodi (invece di scriverli AM/PM o am/pm).

Nota che quando am o pm terminano una frase, come in Il treno arriva alle 22:00, non è necessario inserire un periodo aggiuntivo alla fine.

Next Post

I capelli rasati crescono più forti e anche più scuri?

Ci sono milioni di persone che credono che il rituale legato alla rasatura dei capelli li faccia ricrescere più forti di prima, ed in alcuni casi più spessi o più scuri. Semplicemente non è così. Ma ci sono diverse ragioni per cui il mito continua a fiorire. Uno è la […]
I capelli rasati crescono piu forti e anche piu scuri