E’ possibile evitare gli effetti collaterali dei farmaci

Redazione

È importante tenere presente che l’uso di più farmaci e i cambiamenti che normalmente si verificano nel corpo a causa dell’invecchiamento possono aumentare la possibilità di effetti collaterali indesiderati o addirittura dannosi.

Negli Stati Uniti ad esempio, un paziente è considerato “polifarmaco”(ovvero sottoposto a più farmaci) se consuma più di 5 farmaci al giorno per più di 6 mesi indipendentemente dal fatto che si tratti di farmaci prescritti dal medico, integratori alimentari, prodotti a base di erbe o automedicazione.

possibile evitare gli effetti collaterali dei farmaci

La più comune è che la polifarmacia si manifesti nelle persone anziane, poiché tendono a presentare diverse patologie, la maggior parte delle quali croniche, che richiedono un trattamento farmacologico.

Le interazioni farmacologiche si verificano quando due o più farmaci reagiscono tra loro e causano effetti indesiderati. Questo tipo di interazione può anche impedire a uno dei farmaci di avere l’effetto desiderato o addirittura intensificarlo indebitamente.

Le interazioni tra un farmaco e le condizioni di un paziente si verificano quando un problema medico che hai già, rende alcuni farmaci potenzialmente dannosi. Ad esempio, se si soffre di ipertensione o asma, un decongestionante nasale potrebbe causare una reazione indesiderata.

Le interazioni tra un farmaco e il cibo possono influenzare sia l’assorbimento, l’uso o gli effetti del farmaco stesso. La combinazione con l’alcol, ad esempio, può causare lentezza, stanchezza, mancanza di coordinazione, irritabilità o perdita di memoria.

Più conosci i farmaci che utilizzi e più ti consulti con il tuo medico di famiglia, più facile sarà evitare problemi con i tuoi farmaci.

Più farmaci possono portare ad effetti collaterali

Gli effetti collaterali sono sensazioni o sintomi imprevisti che potrebbero verificarsi durante l’assunzione di un medicinale. La maggior parte degli effetti collaterali non sono gravi e scompaiono da soli; altri possono essere più fastidiosi o addirittura seri. Tieni traccia degli effetti collaterali; osserva nuovi sintomi o un eventuale cambiamento di umore.

È importante che tu vada a tutti i tuoi appuntamenti medici e che parli con il tuo medico di famiglia, oltre al motivo del consulto, dei farmaci che prendi, di come organizzarli e della necessità di continuare a prenderli.

Next Post

Esercizio fisico aumenta anche la nostra autostima

L’esercizio fisico può aumentare anche la nostra autostima, in che modo? L’elevata autostima migliora la crescita mentale e svolge un ruolo di primo piano nei pensieri, nei sentimenti e negli obiettivi di una persona . Le persone con livelli più elevati di autostima si valutano positivamente e hanno un atteggiamento […]
Esercizio fisico aumenta anche la nostra autostima