Ecco com’è realmente affondato il Titanic

Redazione

L’affondamento del Titanic è considerato uno dei disastri più famosi del XX secolo, ancora oggi oggetto di studio.

Ecco come realmente affondato il Titanic
foto@depositphotos.com

A questo proposito, le persone stanno ancora cercando di capire perché la “nave inaffondabile” sia finita in fondo del mare.

Secondo il quotidiano Express, lo scrittore e storico britannico Tim Maltin crede di essere in grado di spiegare il vero motivo per cui la nave non ha potuto evitare di colpire l’iceberg.

Maltin ha trascorso sei anni a studiare attentamente la storia e le circostanze dell’affondamento del Titanic.

Subito dopo la tragedia, furono fornite diverse ragioni sul motivo per cui la nave colpì un iceberg e affondò, incluso il fatto che il capitano del Titanic era ubriaco o non aveva nessun visore a portata di mano.

Lo storico ha scoperto che il capitano Smith non beveva mai alcolici quando andava in mare. Dal lato tecnico, tutto era in ordine con l’equipaggiamento della nave.

Cosa può aver causato la collisione con l’iceberg?

Secondo le testimonianze dei sopravvissuti allo schianto, il tempo era molto anomalo in quella sfortunata giornata: molti passeggeri e membri dell’equipaggio hanno notato che era “la notte più limpida della storia“, mentre le vedette avrebbero notato “nebbia” all’orizzonte.

Come può il tempo essere sereno e nebbioso allo stesso tempo? La mia ricerca mi ha portato a credere che questa doveva essere quella che è conosciuta come una nebulosa miraggio. Si forma non a causa delle goccioline d’acqua, come la normale nebbia, ma per le caratteristiche dell’aria nelle notti molto limpide”, spiega l’esperto.

Il fatto è che il Titanic affondò in una specifica regione dell’Oceano Atlantico, dove la fredda Corrente del Labrador incontra la calda Corrente del Golfo.

L’aria calda mantiene l’aria fredda vicino all’iceberg, che essenzialmente funge da lente: l’aria riflette la luce e consente di vedere chiaramente ciò che è in lontananza, ma maschera ciò che è direttamente dietro di essa.

Maltin crede che la nebulosa fosse dello stesso colore del sinistro iceberg, che l’ha nascosta all’equipaggio.

Quando è diventato visibile, la vedetta aveva meno di un minuto per reagire alla comparsa dell’iceberg, suggerisce l’esperto.

Next Post

Fatti strani del mondo che ti fanno pensare

Alcuni fatti che possono non solo essere informativi ma anche farti cambiare idea su determinati argomenti o modificare il tuo punto di vista. Ecco alcune delle statistiche ed informazioni molto interessanti: Il 20% o più delle gravidanze finisce con un aborto spontaneo. Il 20% è solo “gravidanza nota” e non […]
Fatti strani del mondo che ti fanno pensare