Ed Sheeran, troppo “promozionale” la sua apparizione in Game of Thrones

Come tutti i fans della celeberrima serie sapevano ormai da settimane, il cantante ha fatto un’apparizione nella prima puntata della nuova stagione, ma l’accoglienza non è stata certo caldo come sperato, anzi.

Ed Sheeran è stato il protagonista dell’attesissimo cameo nel corso della prima puntata della settima stagione di Game of Thrones: il cantante inglese, agghindato come un condottiero d’altri tempi, canta una sua hit e porge ad Arya un coniglio arrosto per sfamarla.

Un’apparizione di appena cinque minuti che ha tuttavia diviso irrimediabilmente i fan: nessuna trasformazione, nessun travestimento particolare. Solo lui, Sheeran, con i suoi capelli rossi, lo sguardo intenso e la voce inconfondibile.

La maggior parte dei fans della serie non ha apprezzato la presenza di un volto così famoso nella realtà da distogliere l’attenzione del pubblico concentrato sulle vicende del mondo fantasy. Soprattutto, non piace una così evidente promozione di un suo brano, che stona con lo stile di Game of Thrones.

Non era la prima volta che un VIP appariva in un ruolo secondario in GoT ma, nel caso delle altre guest star, la cosa era stata inserita più “naturalmente” negli eventi visti in TV, cosa che non è accaduta per il cantante inglese.

Critiche aspre soprattutto sui social, tanto che per far guerra ai suoi haters nelle scorse ore ha chiuso del tutto il suo account Twitter. Già in passato aveva annunciato che avrebbe semplicemente evitato di usarlo o postare direttamente, concentrandosi sul il proprio account Instagram.

Ma le critiche non lo distoglieranno certo dai suoi obiettivi ed Ed tra l’altro tornerà presto per un’altra comparsata televisiva. Si tratta dei Simpson: la popstar parteciperà all’episodio Haw-Haw Land, una puntata parodia di La La Land che andrà in onda durante la 29esima stagione dello show.

Sheeran interpreterà Brendan, un musicista di cui Lisa si innamorerà: l’interesse della ragazza lo trasformerà subito nella nemesi di Milhouse. La popstar, come prevedibile, si presterà sia come attore che come cantante.

Next Post

R. Kelly cerca di difendersi dalle infamanti accuse contro

Se non è mai stato uno stinco di santo ed è più volte salito alla ribalta per i suoi eccessi, stavolta le accuse sono veramente gravi ed infamanti e dovrà veramente dimostrare di esserne estraneo se non vuole incorrere in guai serissimi anche con la giustizia. Kelly, 50enne cantante “maledetto” […]