Fabrizio Corona come sta vivendo in carcere?

Fabrizio Corona è di nuovo in carcere: se ormai la notizia non è una novità, rimbalzata su tutti i tabloid e programmi televisivi, lo è il nuovo compagno di cella dell’ex re dei paparazzi.

Il solito Alberto Dandolo per “Dagospia” svela che il compagno di cella di Fabrizio altri non è che Giovanni Cottone, ex marito di Valeria Marini, e spiega che la vita in carcere non è poi così dura, come per i “normali” detenuti.

Di tempo per parlare ne avranno tanto, Fabrizio Corona e i suoi due compagni di cella – fa sapere il sito – la numero 109, nel terzo raggio di San Vittore, il luogo dove stanno i colletti bianchi del carcere milanese, ben distante dagli orrori del sesto raggio. Qui c’è la cella viene chiamata “camera”, c’è la doccia, c’è il cucinino. C’è addirittura l’accesso alla palestra, che pare Fabrizio Corona stia usando già in modo intensivo. E poi sono in tre in cella, e non in otto.(…) E poi, al terzo raggio Fabrizio Corona ha trovato la televisione, per seguire i suoi amati reality, sicuramente anche il Grande Fratello VIP. Corona ha sempre compagnia. E poi, da parlare, anche nella propria cella, steso sulla branda, ne ha eccome. Perché Fabrizio Corona ha un compagno di cella davvero speciale. Dagospia può rivelare che uno delle due persone con cui Fabrizio divide il letto (a castello) è… l’ex marito di Valeria Marini: Giovanni Cottone”.

Intanto a Mattino Cinque, per la prima volta, ha parlato Don Mazzi, l’uomo che ha curato Corona una volta uscito dal carcere la prima volta: “Nei quattro mesi in cui è stato nella mia comunità, si è comportato come tutti gli altri. Non ho dovuto fare nessuna fatica. I problemi di Corona, però, non si possono risolvere in galera. Va curato. Con l’aiuto di uno psichiatra avremo tirato fuori un Corona diverso. Quello che va in tv, che ostenta sicurezza che non tornerà più in carcere, fa ridere anche i pali del telefono”.

Next Post

Incredibile pensionato turco il cuore si ferma 40 volte

L’incredibile vicenda di un pensionato turco, Bekir Demirtas di 66 anni ricoverato nel reparto di chirurgia per un’operazione al cuore. Quella che doveva essere un’operazione certamente non semplice ma neanche così complicata, è diventata qualcosa di incredibile, l’uomo infatti durante l’intervento di triplo bypass, ha subito 40 arresti cardiaci in […]