Facebook, le foto pubblicate sono coperte da diritto d’autore

Finora, soprattutto alle incaute mamme, si è sconsigliato di pubblicare sui social network le foto dei propri figli minori: chissà da chi le immagini possono essere sottratte e che uso se ne può fare.

Fatto verissimo, ma che da ora in poi, se fatto sul social network Facebook, costituisce reato:  le foto “pubbliche” postate su Facebook sono comunque di proprietà dell’utente che le ha scattate e il renderle visibili a tutti sul social network “non comporta la cessione integrale dei diritti fotografici”.

La nona sezione del Tribunale di Roma, difatti, con una sentenza ha riconosciuto il diritto d’autore anche per le foto che sono state pubblicate sul noto social network: a subire la condanna è un quotidiano che ha utilizzato i contenuti degli utenti senza autorizzazione.

«La possibilità di utilizzo delle informazioni pubblicate con impostazione ‘Pubblica’ sul social network non costituisce licenza generalizzata di utilizzo e di sfruttamento dei contenuti coperti da diritti di proprietà intellettuale in favore di qualunque terzo che accede alla pagina Facebook», si legge nella sentenza del tribunale.

In definitiva quindi pubblicare una foto profilo su Facebook non significa cederne i diritti: se qualcuno se ne dovesse servire senza l’adeguata autorizzazione è possibile richiedere un danno morale e patrimoniale.

Loading...
Potrebbero interessarti

Apple, YiSpecter la nuova minaccia per iOS

Non c’è pace per i dispositivi Apple: dopo XcodeGhost un altro malware…

WannaCry ransomware, trovato EternalRocks ceppo ancora peggiore

Dopo una serie di diversi attacchi ransomware che hanno colpito le imprese…