Gigi Hadid, scandalo per la sua imitazione di Melania Trump

Durante la cerimonia degli Ama, in cui si sono assegnati gli American Music Awards, sono stati tantissimi i riferimenti, diretti e indiretti, al neo presidente degli Stati Uniti Donald Trump, a partire dai Green Day che hanno addirittura modificato una loro canzone per protestare contro il tycoon.

Ma è stata capace di sollevare un vero e proprio polverone l’imitazione che Gigi Hadid ha fatto di Melania Trump: la supermodella statunitense, per la prima volta presentatrice dell’evento, è stata bersagliata da critiche feroci sui social a causa di quella parodia giudicata da molti “razzista”.

Occhi socchiusi, labbra arricciate e un inglese con accento straniero, Gigi ha preso in giro la nuova First Lady, accennando al famoso discorso plagiato a Michelle Obama: «Amo mio marito, il presidente Barack Obama, e le nostre figlie Sasha e Malia».

“Continua a fare la modella – scrive un utente – come attrice fai schifo”, parole cui fanno eco quelle di molti internauti: “Sei sgradevole da guardare” cinguetta qualcun altro, e ancora: “Come osa – si legge – deve essere razzista. Non c’è altra ragione per giustificarla”. Una miriade di accuse di razzismo che sono rimbalzate da un social all’altro.

Un vero e proprio smacco per Gigi Hadid che su Instagram conta oltre 25 milioni di follower. Lei al momento non ha ancora risposto alle accuse.

Loading...
Potrebbero interessarti

Tara Reid, foto shock su Instagram piena di lividi

Un’immagine che ha destato grossa impressione e soprattutto apprensione tra i tanti…

Rocco Siffredi, dura lotta contro il demone del sesso

Non ha mai nascosto che, oltre a rappresentare il suo lavoro, il…