I campioni lunari mostrano quanto è pericolosa la polvere lunare

Redazione

Gli scienziati russi hanno affermato che gli oligoelementi contenuti nella polvere lunare possono irritare le vie respiratorie, avere un effetto negativo sul fegato, sui reni e sul sistema nervoso. Lo ha riferito il servizio stampa dell’Università di Sechenov a RIA Novosti.

I ricercatori dell’Università di Sechenov e del Politecnico statale della Russia meridionale di Platov hanno analizzato la composizione chimica del suolo lunare.

I campioni sono stati prelevati in quattro diverse aree. Gli esperti hanno confrontato questi oligoelementi con il loro contenuto medio nella terra del nostro pianeta.

I campioni lunari mostrano quanto pericolosa la polvere lunare

La base del suolo lunare è la regolite, che contiene, tra le altre cose, gli elementi chimici di cromo, berillio, nichel, cobalto“, ha affermato Ivan Ivanov, professore presso il Dipartimento di medicina del lavoro, aviazione, medicina spaziale e subacquea a Sechenov Università.

Ha spiegato che queste sostanze influiscono negativamente sulla salute degli eventuali coloni della luna: influenzano i sistemi cardiovascolare, respiratorio e digestivo.

Inoltre, gli elementi contenuti nel suolo lunare possono causare irritazioni della pelle e delle vie respiratorie, danni ai reni, al fegato e al sistema nervoso.

Il fatto è che la polvere lunare può arrivare su tute spaziali e attrezzature. Pertanto, è importante elaborare procedure di sterilizzazione per astronauti e attrezzature, nonché identificare i livelli massimi di contaminazione, affermano gli scienziati.

Next Post

In Cina strano aumento dei casi di Coronavirus

Nell’ultimo giorno, oltre 1,9mila cittadini cinesi si sono ammalati di coronavirus in forma acuta. Sono stati identificati oltre 1,4mila casi di infezione asintomatica. Lo ha annunciato il Comitato sanitario statale cinese. “Nel Paese sono stati registrati 1.807 casi acuti e 1.356 asintomatici di infezione da COVID-19“, ha affermato il ministero. […]
In Cina strano aumento dei casi di Coronavirus