I primi letti al mondo, sono stati trovati in Africa
I primi letti al mondo sono stati trovati in Africa

Gli antichi primitivi dormivano su un letto d’erba con della cenere sotto.

Le persone che vivevano a Border Cave, nell’Africa meridionale, 227mila anni fa dormivano su un letto d’erba. Questa è la scoperta più antica del suo genere.

Lo studio è stato condotto da un gruppo di scienziati guidati da Lin Wadley dell’Università del Witwatersrand a Johannesburg, in Sud Africa. La sua squadra stava scavando una grotta nella provincia di KwaZulu-Natal che era abitata in epoca preistorica. I popoli che hanno vissuto qui hanno lasciato molti strati di sedimenti conservati a causa delle condizioni molto aride.

Il team di ricercatori ha scoperto questi “letti d’erba” di diverse specie vegetale, gli strati di queste lettiere più vecchie risalgono a circa 227.000 anni fa.

Lo strato d’erba o lettiera, veniva spesso posta sopra strati di cenere. In alcuni punti, questa cenere mostra dall’erba bruciata, il che suggerisce che gli antichi abitanti hanno bruciato la loro vecchia lettiera infestata da parassiti e ne hanno messe di nuove sopra.

Gli scienziati ritengono che le persone mettevano deliberatamente erba sulla cenere per spaventare gli insetti striscianti. Anche i pezzi trovati di un albero di canfora (Cinnamomum camphora) mostrano tali prove: la canfora è ancora usata come repellente per insetti.

Forse la canfora è stata bruciata per creare fumo, per spaventare gli insetti volanti“, – Lin Wadley del team di ricerca, non ha dubbi sul fatto che le erbe siano state utilizzate come lettiera. Possono essere trovati solo nella parte posteriore riparata della grotta e spesso vicino ai focolari, che a volte bruciano i bordi della lettiera.

Negli antichi letti sono stati trovati anche pezzi di polvere di ocra, che potevano essere usati per pulire la pelle delle persone durante il sonno. Tuttavia, c’è dell’ocra sul soffitto della grotta, quindi è possibile che sia semplicemente caduto da lì.

Prima di questa scoperta, il più antico “letto” conosciuto aveva 77.000 anni. 

Il team guidato da Wadley ha anche trovato prove che le persone arrostivano verdure 170.000 anni fa. “Se vuoi capire l’essenza della vita quotidiana, guarda le piante“, sostiene Wadley.

Gli scienziati ipotizzano che gli umani che vivevano nella Border Cave 227.000 anni fa fossero Homo sapiens. Secondo un’altra versione, potrebbe essere un’altra specie, Homo naledi.

fonte@Ordonews.com

Loading...
Potrebbero interessarti

Test personalità: Scegli l’azione più stupida secondo te

Nella vita, ci vengono offerte tutte le possibilità. Queste scelte spesso determinano…

Erika De Nardo, la nuova vita da donna sposata

Magari il suo nome ai più non dirà nulla, ma se viene…