Igiene, nei portafogli proliferano i microbi

Stare attenti alla propria igiene personale è di fondamentale importanza, soprattutto per evitare infezioni e malattie di vario genere ed entità: lavarsi spesso le mani, stare attenti a quello con cui si viene a contatto, sciacquare e disinfettare i cibi sono solo alcune delle precauzioni più basilari.

Eppure molto spesso i microbi e i batteri si nascondono proprio nei posti che meno consideriamo come pericolosi: se qualche mese fa uno studio aveva denunciato come erano gli asciugamani i luoghi in cui i batteri amavano annidarsi e proliferare, un nuovo studio punta il dito sui portafogli.

Sì, proprio così, portafogli e portamonete: è quanto emerge dal test condotto da un gruppo di ricercatori dell’University of Mauritius che ha svolto esami dettagliati su 145 portamonete di 80 donne e 45 uomini. Ebbene, il 95,2% si è rivelato contaminato dai batteri.

Infatti appena il 2,1% delle donne ha l’abitudine di pulire regolarmente il proprio borsellino (una volta mese), mentre l’81,5% non l’aveva mai svuotato.

In sostanza, come quotidianamente si cambia biancheria e vestiti, si dovrebbe avere la stessa attenzione e accortezza anche nel disinfettare il proprio portafoglio.

Next Post

Rita Pavone festeggerà 70 anni il prossimo 23 agosto

Il prossimo 23 agosto 2015 sarà un giorno molto importante per la celebre e amatissima cantante, attrice e showgirl italiana naturalizzata svizzera Rita Pavone che raggiungerà un grande traguardo ovvero il festeggiamento del suo settantesimo compleanno. Nata a Torino il 23 agosto del 1945 Rita Pavone ha fatto il suo […]