Il professore in classe: mi vesto da donna sono Cloe
Il professore in classe mi vesto da donna sono Cloe

E’ capitato a Venezia dove l’assessore all’istruzione e formazione, Elena Donazzan, si è vista recapitare una missiva da un genitore.

Il genitore aveva inviato la lettera per protestare contro un professore dell’Istituto Tecnico che, a detta degli studenti, incredibilmente un giorno si è presentato in classe vestito da donna e dicendo di chiamarsi in realtà Cloe.

L’episodio sarebbe accaduto il 27 novembre quando il professore si è presentato per l’ultima ora di lezione, vestito da donna, tanto che gli alunni hanno pensato ad una sorta di scherzo, visto che il professore si era presentato non solo con vestiti da donna ma anche con una parrucca bionda.

Gli stessi alunni si sono dovuti ricredere quando il professore ha detto testualmente alla classe: “Da oggi chiamatemi Cloe”, pare che il professore avesse sempre sognato di vestirsi da donna ma che, essendo precario non aveva mai voluto “provarci”, divenuto di ruolo ha pensato bene di coronare il suo sogno.

Il racconto è arrivato all’assessore all’istruzione attraverso una lettera di un genitore, al momento è scattata un’ispezione e anche una verifica dell’accaduto per constatare la veridicità e anche l’eventuale possibilità che il professore si sia solo travestito da donna o che abbia realmente cambiato sesso.

Loading...
Potrebbero interessarti

Nobel 2015, il premio per la Fisica a Kajita e B. McDonald

Al giapponese Takaaki Kajita e al canadese Arthur B. McDonald va il…

Facebook, in arrivo il tasto “Non mi piace”

Quando volte vi è capitato di vedere su Facebook un post, un…