Isole Diomede, confinanti ma con un fuso orario di 23 ore

Redazione

Le isole Diomede si trovano a sole tre miglia di distanza, ma su entrambi i lati della linea internazionale del cambio di data, il che significa che l’isola più grande è quasi un giorno avanti rispetto alla vicina più piccola.

Un utente di TikTok è diventato virale dopo aver spiegato come due isole hanno una differenza di orario di 21 ore nonostante siano a sole tre miglia di distanza.

Isole Diomede confinanti ma con un fuso orario di 23 ore
foto@Wikimedia

Le Isole Diomede sono separate dalla linea internazionale del cambio di data che attraversa l’Oceano Pacifico e segna il confine tra un giorno di calendario e il successivo.

Significa che l’isola di Big Diomede è quasi un giorno avanti rispetto alla vicina Little Diomede, nonostante si trovi fianco a fianco nello stretto di Bering tra l’Alaska continentale e la Siberia.

Big Diomede si trova dalla parte russa mentre Little Diomede è dalla parte degli Stati Uniti.

Il ponte di ghiaccio che si forma tra le due isole in inverno rende possibile, anche se illegale, percorrere a piedi la breve distanza tra di loro e viaggiare letteralmente nel tempo.

Significa anche che è teoricamente possibile camminare dalla Russia agli Stati Uniti e il viaggio può essere effettuato anche in barca a vela, kayak o nuotando.

Il fatto sorprendente è stato evidenziato in un video di TikTok che mostra alcuni dei luoghi insoliti sulla Terra.

Nella clip, una voce fuori campo dice: “Ci sono dei posti strani nel mondo. Queste sono le Isole Diomede. Si adagiano su una linea di data. Hanno una differenza di fuso orario di 20 ore anche se sono solo 2,5 miglia di distanza.

Una persona ha scherzato: “Immagina di lavorare su entrambe le isole. Potresti fare due turni di otto ore nello stesso giorno“.

Una seconda persona ha detto: “Potresti essere su un’isola a Capodanno e tornare indietro di un anno“.

Le isole prendono il nome dal greco San Diomede. Furono scoperte dal navigatore danese-russo Vitus Bering il 16 agosto 1728.

Segna il giorno in cui la Chiesa ortodossa russa celebra la memoria di San Diomede.

I nativi vivono ancora a Little Diomede che ha una popolazione di circa 110 persone.

A Big Diomede, il governo sovietico ha trasferito la sua popolazione indigena nella Russia continentale e l’isola è abitata solo da unità militari.

Quelli che vivevano dalla parte russa sono stati reinsediati con la forza in Siberia dopo l’inizio della Guerra Fredda più di 70 anni fa e il confine è stato chiuso.

Next Post

Crioconservazione, sono in tanti a farsi ibernare

Il processo di “crioconservazione” significa che un corpo o anche solo la testa viene congelato in azoto liquido che può preservare il corpo per migliaia, se non milioni di anni, nella speranza di un futuro risveglio. Il concetto di crionica ha permesso a poche persone selezionate di essere in grado […]
Crioconservazione sono in tanti a farsi ibernare