La birra potrebbe essere un alleato contro l’eiaculazione precoce

Migliaia di uomini nel mondo soffrono di questa patologia, molto spesso sottaciuta per vergogna, e altrettanto spesso non curata, proprio per la vergogna che spesso tanti, troppi uomini, provano nel rivolgersi ad un dottore per migliorare la propria vita sessuale.

Contro questo problema pomate, pillole e tecniche di ogni sorta, ma se un aiuto potesse venire nientemeno che dalla birra?

Kat Van Kirk, una sessuologa americana autrice del libro “”The Married Sex Solution: A Realistic Guide to Saving Your Sex Life”, lo ha suggerito proprio nel suo testo: non importa se rossa, doppio malto o bionda, l’importante è che si beva birra per avere una migliore prestazione a letto, o comunque durare più a lungo.

La birra è ricca di fitoestrogeni, sostanze naturali simili agli estrogeni. Secondo la tesi della sessuologa questi composti avrebbero la capacità di aiutare il soggetto a ritardare l’eiaculazione.

Ma c’è di più: la birra sarebbe responsabile di un aumento della libido. Come? Tutto merito del ferro che nelle birre scure è maggiore rispetto alle bionde. L’aumento di ferro stimola la produzione di globuli rossi e la circolazione e tutto questo rende l’erezione più facile e più frequente.

Ed infine, è emerso anche come questa bevanda svolga azione protettrice nei confronti delle malattie cardiovascolari. In merito ai risultati ottenuti si è potuto stabilire che i bevitori (moderati) di birra hanno un rischio ridotto del 31% di soffrire di attacchi di cuore, ictus o problemi cardiaci. Specie se il tutto è abbinato a esercizio fisico moderato.

Next Post

La menopausa va affrontata con consapevolezza e serenità

Molte donne vivono male l’arrivo della menopausa: con la fine del ciclo mestruale mensile, molte donne sembrano far coincidere la fine della loro “femminilità”, in un errore che le porta ad affrontare il periodo nel peggiore dei modi, magari evitando di rivolgersi ad un dottore che possa consigliare eventuali integratori […]