La pizza patrimonio dell’umanità

Una petizione on line che ha già toccato quota 200 mila firme chiede di inserire tra i beni dell’Unesco la pizza napoletana. Politici e protagonisti dello spettacolo in prima linea.  A lanciare la petizione è stato l’ex ministro Alfonso Pecoraro Scanio a sostenerlo volti noti e tre ministri dell’attuale governo Renzi, il ministro delle Politiche Agricole Maurizio Martina, il ministro dell’Istruzione Stefania Giannini e il ministro dell’Ambiente Gianluca Galletti.

Tra i vip che hanno sposato la battaglia della Coldiretti e della fondazione di Pecoraro Scanio:  Gabriele Muccino, Renzo Arbore, Luciana Littizzetto, Ilary Blasy, Jimmy Ghione, Eugenio Bennato e Giorgio Panariello. Tra gli sportivi i calciatori Totò di Natale, Fabio Quagliarella e tutta la squadra del Pisa calcio.

Un riconoscimento quello chiesto che punta anche a tutelare la qualità dell’alimento più amato dai napoletani e non solo  “l’Italia – ha sottolineato il presidente della Coldiretti Roberto Moncalvo-  è il Paese dove più radicata è la cultura alimentare di questo prodotto. La pizza rappresenta un simbolo dell’identità nazionale”.

Loading...
Potrebbero interessarti

Facebook descrive le foto agli ipovedenti

Soltanto poche settimane fa il social di microblogging, Twitter, ha rilasciato una…

Facebook, tra le risate social scompare il LOL

C’era una volta il LOL, l’acronimo di ‘ridere ad alta voce’: c’era…