Le galassie sono unite tra loro da un segreto

Redazione

Negli ultimi anni, l’esplorazione spaziale ha fatto passi da gigante, oggi una mappa sviluppata della materia oscura, ha rivelato un altro segreto delle galassie. Si è scoperto che sono interconnessi da strutture nascoste. Nella nuova mappa dell’universo locale, questi “ponti” nascosti sono già indicati.

Non si sa molto sulla materia oscura. L’universo è costituito per l’80% da esso. Determina il movimento delle galassie. Fino a quando gli scienziati non hanno capito come la materia è distribuita nello spazio. Per fare ciò, deve essere misurato, ma non esistono tali tecnologie. Pertanto, tutte le teorie e i calcoli si basano sulla sua influenza gravitazionale.

Le galassie sono unite tra loro da un segreto

Donghui Chong, assistente professore di astronomia e astrofisica presso l’Università della Pennsylvania, afferma che la struttura su larga scala dell’universo è in costante crescita, il che rende molto difficili le misurazioni locali. Il metodo attuale è considerato obsoleto e richiede molte risorse e calcoli.

Grazie all’apprendimento automatico e alla capacità di costruire modelli, è stato possibile prevedere la distribuzione della materia oscura. Il nuovo modello utilizzava la simulazione della galassia Illustirs-TNG. Include galassie, materia oscura, gas che possono essere paragonati alla Via Lattea. Inoltre, i ricercatori hanno utilizzato un modello dell’universo locale dal catalogo Cosmic flow-3.

Sulla base dei risultati ottenuti, è stata redatta una mappa. Raffigura tutte le strutture conosciute nell’universo locale. Puoi anche notare il “foglio locale” sulla mappa. Questo è il nome della parte di spazio in cui si trova la Via Lattea, le galassie più vicine ad essa e il vuoto locale.

Di grande interesse sono le strutture filamentose che collegano le galassie tra loro. Gli scienziati sono fiduciosi che studiandoli si possa avvicinarsi allo studio della natura della materia oscura. Nel tempo, la mappa verrà integrata con nuovi oggetti open space. Più dati puoi raccogliere, più misteri sulla materia oscura sarai in grado di svelare.

Next Post

L'acqua è presente su Marte, ma dove è finita?

E’ ormai assodato che milioni di anni fa c’era acqua sulla superficie di Marte, adesso gli scienziati si chiedono dove sia andata a finire. Gli scienziati hanno diverse teorie per spiegare l’improvvisa scomparsa dell’acqua dalla superficie del Pianeta Rosso. Uno dei primi è associato a un forte cambiamento climatico, iniziato […]
acqua presente su Marte ma dove finita