L’elettrocardiogramma da polso che si legge con lo smartphone

Eleonora Gitto

Grande novità: arriva l’elettrocardiogramma da polso che si legge con lo smartphone.

D’ora in poi, se vorremo, potremo farci l’elettrocardiogramma da soli, ovviamente se saremo in grado pure di leggerlo e interpretarlo.

Si tratta di un orologio da polso che può essere attivato toccandolo con la mano destra per 10 secondi.

O anche una pillola tascabile che accostata al polso può dare lo stesso risultato.

Tutti e due i dispositivi si connettono a uno smartphone o altro device, che tramite un apposito software elabora i dati, li salva e, se si desidera, li trasmette al proprio medico di base o a un cardiologo.

Si stima che il costo del sistema sia molto contenuto, intorno ai 100-150 euro.

Si avrà quindi la possibilità di monitorare aritmie, fibrillazioni atriali e altre problematiche cardiache rilevabili con la metodica.

Il dispositivo è in fase di sperimentazione, ed è stato inventato presso il laboratorio di Neuronica dal gruppo di ricerca del professore Eros Pasero.

I dispositivi non prevedono fili o elettrodi adesivi, sono alimentati a batteria e si prestano facilmente a un uso di massa.

Si prevede che entro qualche anno saranno regolarmente commercializzati in tutto il mondo.

Next Post

Il Segreto, anticipazioni lunedì 9 maggio

Dopo lo straordinario appuntamento di ieri sera, in cui, dopo mesi di assenza, Il Segreto è tornato a farci compagnia anche di domenica, siamo pronti a iniziare un’altra settimana, scoprendo le storie, spesso dolorose, degli abitanti di Puente Vejo. Nella puntata di oggi, lunedì 9 maggio, vedremo in primis lo […]