Loch Ness, gli esperti rivelano cosa nasconde realmente

Gli esperti di Loch Ness rivelano cosa si nasconde realmente nelle acque del lago, all’indomani di due nuovi avvistamenti.

Adrian Shine e Steve Feltham hanno entrambi passato decenni a cercare il mostro di Loch Ness, ma ora ammettono che gli avvistamenti sono frutto dell’immaginazione della gente.

La “febbre” di Nessie ha preso piede dopo che il leggendario mostro di Loch Ness è stato avvistato due volte in cinque giorni.

Una donna di Manchester sostiene di aver individuato la creatura lo scorso 23 febbraio, poi un turista irlandese ha detto di aver catturato un’immagine del mostro osservando la webcam ufficiale della struttura.

Entrambi sono convinti che ciò che hanno visto fosse la creatura misteriosa, che si dice dimorasse nelle profondità oscure di Loch Ness, tra gli altopiani scozzesi.

Le immagini misteriose che mostrano una forma scura nell’acqua hanno riacceso il fascino sulla leggendaria creatura soprannominata “Nessie“.

Ma oggi i due più famosi cacciatori al mondo di Nessie, hanno avvertito la gente di non lasciarsi trasportare, affermando che il mostro non esiste e che gli avvistamenti non sono altro che un frutto della fantasia della gente.

Il naturalista Adrian Shine ha guidato il progetto Loch Ness dal 1973, quando iniziò a cercare il mostro dopo aver costruito una camera di osservazione con equipaggio chiamata Machan.

Il sedicente cacciatore di Nessie, Steve Feltham, era convinto che avrebbe catturato la creatura quando si era trasferito a Loch Ness nel 1991.

Ha vissuto in una sorta di biblioteca mobile sulla spiaggia, così da poter dedicare la propria vita alla ricerca della verità.

Ma entrambi i ricercatori dicono di aver raggiunto la conclusione deludente che non esiste un mostro preistorico che vive nel lago.

Hanno affermato che il recente avvistamento, come gli oltre mille altri avvistamenti di Nessie nel corso degli anni, hanno una spiegazione molto meno fantastica.

Le rivelazioni arrivano al famoso quotidiano online Mirror, dove proprio Adrian Shine ha dichiarato:

La mia opinione si è leggermente evoluta. Il fatto è che oltre un migliaio di persone oneste e sobrie hanno visto mostri a Loch Ness. Eppure oltre 80 anni di spedizioni non sono riusciti a soddisfarli“.

O siamo abbastanza cattivi in ​​quello che facciamo o c’è un altro motivo per il quale non abbiamo mai scovato nulla. Penso che sia giusto dire che ci piacerebbe che ci fosse un mostro di Loch Ness. Ma allo stesso modo ci sono persone che vedranno sempre quello che vogliono vedere.

Anche Steve Felthan ha detto la sua: “Quando mi sono dedicato a tempo pieno nella ricerca, quasi 30 anni fa, stavo cercando il plesiosauro, dinosauri dal collo lungo“.

Ma ora non sto cercando dinosauri, l’ho escluso, il che è deludente per me dato che sono sempre stato affascinato da Nessie. Ci sono persone là fuori che sono incredibilmente creduloni e credono in ogni immagine che vedono sia una prova“.

Ogni giorno ci sono molte due o tre foto interessanti, qualche video o delle prove da studiare, ma ci sono 10 volte più falsi allarmi“.

Mi piacerebbe ancora essere smentito, ma penso che la possibilità che Nessie sia il mostro che vorremmo fosse è in fondo alla lista delle probabilità.

Loading...
Potrebbero interessarti

Grifone, una delle figure mitologiche più conosciute

Nella storia millenaria del mondo, culla di civiltà meravigliose e capaci di…

La mamma: non vaccino i miei figli e i loro bisogni in giardino

La scelta di una mamma famosa, nessun vaccino e niente pannolini si…