Malika Ayane le sue spiegazioni sulla vicenda delle bottigliate

Nessuna polemica, anzi Malika Ayane ha voluto dire la sua su quanto accaduto sul palco durante il suo intervento musicale, la cantante ha voluto, tra l’altro, spiegare in modo preciso cosa è successo, rispetto a quanto si è scritto in queste ore.

“Il motivo per cui ho smesso di cantare è molto semplice. Nessuno mi ha preso a bottigliate come ho letto in giro, ho visto una bottiglia di plastica sfiorare Brando e ho visto contestatori e polizia correre, il pubblico dentro la transenna attonito e spaventato, quando ho percepito un clima teso e surreale mi sembrava di estremo cattivo gusto rimanere sul palco a favore di camera. Nessuna indignazione, mi sentivo solo un filo fuori luogo. Se fossi rimasta lì a finire di fare il mio lavoro, forse non se ne sarebbe accorto nessuno”.

Sono state queste alcune delle parole espresse in un lungo post dalla celebre cantautrice italiana Malika Ayane, parole espresse per spiegare quello che è in realtà successo nel corso della trasmissione “Parallelo Italia” condotta dal celebre giornalista e scrittore italiano Gianni Riotta. La bella e talentuosa Malika ha voluto precisare ai fan quello che è accaduto raccontando la sua versione dei fatti.

La cantautrice ha raccontato di essere stata invitata a partecipare al programma dallo stesso Gianni Riotta, persona definita dalla stessa Malika “gentile”, che sperava di poter fare altro in una trasmissione dove si analizzano i drammi e le difficoltà del nosteo Paese. I

Loading...
Potrebbero interessarti

Kim Kardashian, gravidanza a rischio isterectomia

Incoronata da pochi giorni la regina dei social network e soprattutto di…

Francesca Michielin torna ad incantare con “Vulcano”

L’energia, la voglia di fare e di emergere sempre più nel mondo…