Mantova, incendia la casa e uccide il figlio

La giustizia aveva cominciato a fare il suo corso, intimando all’uomo di non avvicinarsi all’abitazione dove risiedeva la moglie con i suoi tre figli, ma non ha potuto far nulla di concreto per evitare la tragedia.

La tragedia si è consumata a Mantova: nel pomeriggio di ieri, prima delle 17, a Sabbioneta, un uomo ha incendiato la casa dove viveva la moglie per farle pagare l’intenzione di lasciarlo, ma a morire soffocato dal fumo è stato il figlio 11enne, Marco, che si trovava a riposare in camera da letto.

L’uomo, Gianfranco Zani, 52 anni, artigiano, è fuggito subito dopo aver appiccato l’incendio ma è stato bloccato da una pattuglia della polizia stradale a Casalmaggiore, centro della provincia di Cremona a pochi chilometri da Sabbioneta.

L’uomo era in crisi con la moglie da mesi, e dopo l’ennesima lite il giudice gli aveva proibito di avvicinarsi all’abitazione mentre la moglie, decisa a separarsi, era stata condotta in una casa famiglia per sottrarsi alle percosse del coniuge.

Redazione

La redazione di veb.it si occupa di fornire agli utenti delle news sempre aggiornate, dal gossip al mondo tech, passando per la cronaca e le notizie di salute. I contenuti scritti da più autori contemporaneamente vengono pubblicati su Veb.it a firma della redazione.

Potrebbero interessarti

Bergamo durante una gita precipita in burrone

E’ precipitato in un burrone ed è morta durante una passeggiata in…

Incinta muore per l’influenza. Salva la bambina

Una giovane donna di 34 anni in attesa di una bambina è…

Strasburgo, morto il giornalista italiano morto nell’attentato

Fino a ieri pomeriggio le vittime dell’attentato ai mercatini di Natale di…

Pescia, teneva la madre morta in casa per riscuotere la pensione

Accade a Pescia: una donna teneva la madre morta in casa per…