Gossip

Marco Cartasegna confessa: Io vittima di cyberbullismo

marco cartasegna io vittima di bullismo

Si è affidato al social Facebook il bel Marco Cartasegna con una petizione, si tratta di un argomento davvero fastidioso e sempre più presente oggi: il cyberbullismo.

Marco Cartasegna dalla pagina ufficiale del social network ha scritto:

Ho ricevuto moltissimo messaggi di sostegno alla causa, alcuni hanno condiviso con me la loro esperienza, vi ringrazio per averlo fatto e spero che parlare di questa piaga possa servire a cambiare le cose. A quelli che mi accusano di sfruttare la mia visibilità per parlare di cyberbullismo rispondo che sì, è esattamente quello che sto facendo! Gli insulti che vengono rivolti a me sono irrilevanti, non sto portando avanti questa iniziativa per difendere me, ma uso la mia voce, che in questo momento è molto forte, per dare voce a chi non ne ha. E soffre. Per firmare la petizione clicca sul link, in meno di un’ora l’hanno fatto quasi 400 persone!!!”.

Fino ad ora l’ex tronista di Uomini e Donne non aveva voluto parlarne ma stavolta era il caso di registrare un video ufficialmente per denunciare la piaga del cyberbullismo, quella violenza (seppur virtuale) che colpisce tante persone e soprattutto giovani.

L’ex tronista ha poi confermato: “Il cyberbullismo lo sto vivendo sulla mia pelle negli ultimi giorni. Posso garantivi che non è piacevole. A me non fa particolarmente male perché ho le spalle larghe e una certa esperienza, però pensare che gli insulti che mi sono rivolti in questi giorni vengano rivolti anche a ragazzini e ragazzine di 12, 13, 14 anni mi spaventa enormemente. Non posso immaginare come persone che stanno diventando grandi possano reagire di fronte a una simile violenza. Lo trovo spaventoso, mi atterrisce e mi fa pensare che io debba fare qualcosa a riguardo.

Ha poi concluso: “Le persone devono mettere nome, cognome e faccia. Sui social la gente si sente legittimata ad usare una violenza ed una terminologia che, nella vita reale, non utilizzerebbe mai. Io non capisco perché sui social valga tutto. Sui social devono valere le stesse regole che valgono nella vita reale. Non credo nella multa pecuniaria, credo che quando uno sbaglia deve essere segnalato, i social devono verificare e la misura debba essere quella di non poter usare il social per tot. tempo […]”.

About the author

Redazione

Redazione

La redazione di veb.it si occupa di fornire agli utenti delle news sempre aggiornate, dal gossip al mondo tech, passando per la cronaca e le notizie di salute.

Add Comment

Click here to post a comment